Fiumi di cocaina nel calcio inglese, problemi di droga negli stadi di Premier League

Dall’alcol alla cocaina: la Premier League si trova a combattere una nuova battaglia. Se qualche settimana fa erano state la FA e The Athletic a lanciare l’allarme, ora ci pensa il Sun. Il mese scorso un rapporto della Football Association ha rivelato che la cocaina era stata il catalizzatore per i tifosi senza biglietto che hanno preso d’assalto Wembley per la finale di Euro 2020. A pochi giorni di distanza, il sito web sportivo aveva diffuso dei dati preoccupanti sulla droga negli stadi: “Un sondaggio accademico della scorsa estate ha rivelato che oltre il 30% dei tifosi ha assistito al consumo di cocaina all’interno di uno stadio di calcio, con il 6% che ha ammesso di averne fatto uso”.

Problemi di droga negli stadi di Premier League

Dati confermati anche dal capo della polizia Mark Roberts che ha dichiarato all’Athletic che una ricerca su piccola scala in questa stagione ha rivelato che la cocaina è stata rilevata durante il lavaggio del “100 per cento” dei bagni della Premier League.

Ora, a lanciare un nuovo allarme è il Sun che ha fatto il giro degli stadi della massima serie inglese per capire se la cocaina ha preso davvero il sopravvento tra gli spalti. 

premier

Il giornalista del tabloid inglese Liam Coleman ha utilizzato delle salviette per il rilevamento della cocaina sulle superfici dei bagni degli impianti. Su 58 campioni esaminati, 44 sono risultati positivi alla cocaina. Nei bagni dell’Etihad, inoltre, sono stati trovati sacchetti di droga vuoti ma anche uno contenente cocaina sul pavimento e al giornalista è stata offerta droga fuori dallo stadio del Brighton.

Manchester City analisi dati

Il capo della polizia Roberts ha detto che i club della massima serie inglese stanno cercando di installare superfici specializzate nei bagni per rendere più difficile l’assunzione di droghe, ma stanno anche cercando di avere più cani da fiuto. La Premier League ha confermato che i suoi club stanno lavorando a fianco della polizia per affrontare il problema.

Le forze dell’ordine chiedono punizioni più dure per i consumatori di cocaina negli stadi per impedire un ritorno alle violenze viste negli anni ’80. Roberts ha avvertito che questo abuso di droga può creare un “mix tossico” di violenza: “Assistiamo a incidenti sempre più violenti. La cocaina è uno di quei fattori insieme all’alcol che peggioreranno le cose e renderanno le persone più violente”. Gli danno ragione gli esperti dell’Università di Oxford che hanno confermato che l’uso di cocaina rende i tifosi più aggressivi durante le partite di calcio.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA