Man Utd, Jones in campo dopo 712 giorni: i tifosi invocano il suo nome, lui scoppia in lacrime

712 giorni sono tanti, tantissimi, soprattutto per un calciatore. Stare per quasi due anni lontano dai campi di gioco a causa di un terribile infortunio al ginocchio non deve essere stato affatto semplice. Era dal 26 Gennaio del 2020 che Phil Jones, difensore del Manchester United, non giocava una partita ufficiale con la maglia dei Red Devils. Riproposto da Rangnick nella sfida dell’Old Trafford contro il Wolverhampton, il 29enne, nonostante la sconfitta dei suoi, se l’è cavata egregiamente, convincendo critica e tifosi. E questi ultimi gli hanno dedicato lunghi cosi, in conseguenza dei quali l’ex Nazionale Inglese è scoppiato in lacrime.

Le lacrime di Phil Jones

Phil Jones, dopo un calvario lungo quasi due anni, è tornato in campo da titolare per il Manchester United nella sconfitta per 1-0 contro i Wolves. Il difensore, 29 anni, ha sfoderato un’ottima prestazione ed è stato acclamato dal pubblico di Old Trafford. I fan dello United hanno rispolverato un vecchio coro a lui dedicato sulle note di Gold degli Spandau Ballet. E mentre a fine partita si dirigeva verso il tunnel per gli spogliatoi ha ricevuto una vera e propria serenata dalla Stretford End, storica tribuna dell’impianto dei Red Devils. Il caloroso supporto ricevuto ha commosso Jones, che è scoppiato in lacrime mentre si batteva la mano sul cuore.

Lo scorso anno il classe ’92 aveva rivelato al Times che la sua testa era “un disastro assoluto” durante il lungo periodo trascorso forzatamente lontano dai campi per infortunio. Nel giorno del suo agognato rientro in campo non sono arrivati i 3 punti per il Manchester United, ma il sostegno dei suoi tifosi Jones lo ricorderà per tutta la vita. Al termine della sfida inoltre, il difensore è stato premiato come Man of the Match per i Red Devils.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.