Minacce di morte a Mbappè nella sua città natale, ma il calcio non c’entra…

Kylian Mbappè è di sicuro il cittadino più illustre e conosciuto, almeno attualmente, di Bondy, comune di poco più di 50mila abitanti alle porte di Parigi. La stella del Paris Saint Germain è molto legato alla sua città natale, e tramite la sua fondazione aiuta la comunità giovanile del luogo ogni volta che ne ha l’opportunità. Sabato scorso però la gigantografia che lo rappresenta, disegnata su un muro di un palazzo, è stata imbrattata con un messaggio minatorio nei suoi confronti. Ma il calcio stavolta non c’entra…

Minacce di morte a Mbappè

Un messaggio sgrammaticato e nemmeno corretto “Mbappè tes mor“, ma che comunque rende bene l’idea del pensiero di chi l’ha scritto. “Mbappè considerati morto“, campeggia da sabato sulla gigantografia dedicata alla stella della Nazionale Francese. Secondo quanto riportano i media locali ed il noto quotidiano transalpino Le Parisien però, le minacce non sarebbero legate alla sfera calcistica, bensì a quella politica.

Minacce di morte a Mbappè

A fine Gennaio infatti nella cittadina di Bondy si terranno le elezioni comunali. L’ex sindaca socialista Sylvine Thomassin, sostenuta anche dalla famiglia dell’attaccante, a Giugno 2020 era stata sconfitta da Stephen Hervè, esponente del partito di destra francese, ma è riuscita ad ottenere nuove elezioni. La stessa Thomassin, anche lei minacciata sullo stesso murales, ha commentato indignata l’accaduto: “È insopportabile – ha scritto su Facebook la candidata sindaco – che si minacci di morte qualcuno che non ha nulla a che vedere con la politica e solo perché è un amico“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA