Ternana in crisi, il presidente Bandecchi la prende bene: “Brucerò le maglie dei nostri giocatori”

Ai nastri di partenza dell’edizione di quest’anno della Serie B, la Ternana partiva con grandi ambizioni e con il sogno mal nascosto della promozione nella massima serie. Al termine del girone d’andata però, gli umbri si trovano mestamente in 13esima posizione e distanti ben 15 punti dalla vetta occupata dal Pisa. L’ultima sconfitta interna rimediata contro l’Ascoli (2-4 il finale), ha fatto letteralmente esplodere il presidente Bandecchi, che in un lungo video pubblicato sul proprio profilo Instagram ha dato sfogo a tutta la sua delusione usando termini piuttosto duri.

Il presidente Bandecchi

Lo sfogo del presidente Bandecchi

La larga vittoria dell’Ascoli al Liberati ha mandato decisamente su tutte le furie il presidente della Ternana Stefano Bandecchi. Il numero uno degli umbri non ha accettato la prestazione offerta dai suoi, ed in generale il deludente girone d’andata della squadra, costruita in estate con ben altre ambizioni. In un video postato su Instagram, il numero uno rossoverde si è dapprima preso le sue responsabilità, poi ha dato vita ad un durissimo sfogo: “Lunedì mi permetterò di bruciare all’interno di un bidone tutte le maglie con le quali i nostri giocatori sono scesi in campo nella gara contro l’Ascoli“, ha dichiarato senza troppi giri di parole.

Il presidente Bandecchi

È stato un disonore grande che soltanto il fuoco può pulire e punire“, ha proseguito il presidente. “Ognuno dei calciatori porterà al centro sportivo la maglia che ha indossato venerdì sera e sarà completamente distrutta come simbolo primario del fatto che il girone d’andata di questo campionato ha fatto talmente schifo che non ci meritiamo la maglia che indossiamo. Per questo motivo chiediamo scusa alla tifoseria ed a tutta la cittadinanza. Io personalmente mi assumo la responsabilità di correggere ciò che ancora può essere corretto. Ora parlerò solamente io, tutti gli anni staranno zitti e parleranno solo quando lo dirà il presidente. La casa è piegata ma non è ancora caduta…“.

Questo il passaggio più emblematico dei 5 minuti di sfogo del patron degli umbri. Una cosa è certa, in pochi vorranno essere nei panni dei giocatori della Ternana quando si presenteranno al campo lunedì…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA