Coppa d’Africa, web in delirio per l’arbitro keniota: sprint e melodrammaticità (VIDEO)

La Coppa d’Africa continua imperterrita a regalare fortissime emozioni a tutti gli appassionati che la stanno seguendo. Giocatori, allenatori, pubblico e arbitri, tutti stanno dando il loro contributo per rendere la competizione decisamente memorabile. Dopo i clamorosi errori dell’arbitro zambiano Janny Sikazwe, è toccato al suo collega keniota Peter Waweru Kamaku diventare protagonista, stavolta però in positivo. Il fischietto 39enne infatti ha deliziato il pubblico della sfida Nigeria-Guinea Bissau con incredibili sprint e gestualità da vero attore drammatico. Il web, inevitabilmente è subito impazzito per lui.

L’arbitro keniota sugli scudi

Si chiama Peter Waweru Kamaku, ha 39 anni, ed è professore di matematica alla Jomo Kenyatta University of Agriculture and Technology di Juja, città ad una quarantina di kilometri da Nairobi, capitale del Kenya. Oltre che dietro una cattedra però, Kamaku sa muoversi molto bene anche in mezzo al rettangolo verde nel ruolo di arbitro. Nel mondo social è diventato in breve virale per il suo teatrale arbitraggio della sfida Nigeria-Guinea Bissau, ennesima gara da ricordare di una Coppa d’Africa che sta regalando sempre più emozioni.

L’arbitro keniota, con le sue corse entusiaste e il suo plateale modo di dirigere il match è diventato l’assoluto protagonista di una sfida che aveva ben poco da dire ai fini della classifica del girone D.

L’arbitro keniota Kamaku

In poche ore i video che lo vedono protagonista hanno raggiunto più di due milioni di visualizzazioni su Twitter, e i commenti degli utenti sono stati come sempre puntuali e molto divertenti. “Quest’uomo corre come se stesse inseguendo un taxi“, ha scritto un tifoso. Un altro ha commentato: “Che arbitro teatrale. È fantastico“. Un utente ha invece sentenziato: “In partica è Tom Cruise in Mission Impossible“. Tantissimi altri commenti hanno invaso le clip dell’arbitro keniota, passato in poco tempo dal totale anonimato alla celebrità social. Le sue corse rimarranno negli occhi e nel cuore di tantissimi appassionati.

Ecco un paio di VIDEO:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA