United, sempre più problemi per Ronaldo: ecco cosa pensano i suoi compagni di lui

Sempre più problemi per Cristiano Ronaldo. A preoccupare il campione portoghese questa volta ci pensano i suoi compagni di squadra. È emerso infatti cosa pensano i giocatori Red Devils su CR7. L’ex Juventus sicuramente immaginava un ritorno a Manchester un po’ diverso e invece si è trovato difronte a una situazione non facile. La squadra sta attraversando un periodo complicato e poco o nulla è cambiato con l’arrivo dell’allenatore ad interim Rangnick. Come se non bastasse, le critiche non mancano ma neanche i capricci e adesso si aggiunge anche l’opinione dei colleghi.  

Ronaldo: ecco cosa pensano i suoi compagni di lui

Il 5 volte Pallone d’Oro fino ad ora ha segnato 14 gol in tutte le competizioni ma è il suo atteggiamento a essere messo in discussione da quando è tornato allo United. Solo alcuni giorni fa, durante il match contro il Brentford, il centravanti non ha digerito la sostituzione a 20 minuti dalla fine e si è lamentato con il tecnico. Un comportamento non apprezzato dalla stampa britannica, che l’ha massacrato. Adesso, alle critiche dei media si aggiunge anche la preoccupante opinione che i giocatori dello United hanno nei suoi confronti. 

Durante una recente intervista a Sky Sports, Ronaldo si è lamentato dei colleghi più giovani, colpevoli di non seguire i suoi consigli: “Ricordo che quando avevo 18, 19, 20 anni alcuni giocatori più grandi hanno parlato con me, e io ho pensato ‘Cristiano, devi migliorare, loro ne sanno più di te, sono più esperti di te’. Ma le altre persone non accettano se le critichi, non dico questa generazione dei nostri giocatori ma in generale ho dei figli, lo so. A volte quando sei un po’ più duro, loro fanno il contrario, quindi devi trovare il giusto equilibrio per parlare con loro”.

Manchester United razzismo

La maggior parte dei giocatori del Manchester United, però, non ha apprezzato le sue parole. I commenti di Ronaldo, secondo The Athletic, non sono stati ben accolti nello spogliatoio, anche se un giocatore senior ha ritenuto che non ci fosse nulla di sbagliato in quello che ha detto. 

Ma alcune fonti fanno sapere che i giovani Red Devils non hanno un’opinione così positiva del portoghese. Molti di loro, infatti, ritengono che Ronaldo non sia tanto raggiungibile, alla mano, e si sentirebbero più sicuri a parlare con Edinson Cavani, nonostante il suo inglese non sia perfetto.

Non solo critiche e problemi però. Se da un lato i compagni di squadra non hanno apprezzato le sue parole, c’è anche chi dall’altro lato ritiene che le parole di Ronaldo fossero giuste. Brutali sì, ma efficaci e necessarie. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA