La tranquilla serata dell’attaccante del Sassuolo Schiappacasse: fermato dalla polizia mentre portava una pistola ad un ultras

Nicolas Schiappacasse è stato arrestato in Uruguay per possesso di arma da fuoco. Il giocatore attualmente al Penarol ma di proprietà del Sassuolo, era in direzione stadio con altri tre amici. L’obiettivo, però, non era quello di assistere all’amichevole tra Penarol e Nacional, ma consegnare una pistola ad un ultrà.

Schiappacasse arrestato in Uruguay

Arrivato a Parma nel 2019 in prestito dall’Atletico Madrid con l’etichetta di nuovo Aguero, Nicolas Schiappacasse non è riuscito a imporsi nel nostro calcio, nonostante nel 2020 il Sassuolo ci aveva puntato acquistandolo a titolo definitivo dai colchoneros per 300mila euro. In neroverde soltanto due presenze nella scorsa stagione, poi il prestito al Penarol con cui stava facendo intravedere qualcosa di buono prima di rompersi il crociato a maggio 2021. Il Penarol aveva chiesto il rinnovo del prestito anche in questa stagione, ma finora non era sceso in campo neanche una volta a causa dell’infortunio.

El Pais riporta che ieri in tarda serata, Schiappacasse è stato fermato dalla polizia di Montevideo per un normale controllo di routine ma nella sua auto è stata rinvenuta una 9 millimetri avvolta all’interno di una felpa di proprietà dell’attaccante, il quale avrebbe spiegato di dover consegnare l’arma a un tifoso presente allo stadio. L’attaccante era in compagni di tre amici, di cui uno aveva un passato come narcotrafficante. Inoltre, ad aggravare la situazione di Schiappacasse, c’è il tentativo di liberarsi della pistola prima di fermare il veicolo. Attualmente il ragazzo è in stato d’arresto, in attesa di un processo, la sua carriera calcistica potrebbe essere già terminata.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA