Ancelotti e il patentino scaduto: costretto a seguire dei corsi obbligatori

Non importa il fatto che Carlo Ancelotti possa annoverare nella sua bacheca ben 21 trofei vinti nei maggiori campionati europei, più di 1200 panchine in carriera e sia considerato unanimemente uno degli allenatori più importanti della storia del calcio. Le scadenze vanno rispettate, anche per lui. E il 31 Dicembre il patentino dell’attuale tecnico del Real Madrid è scaduto, e secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport su ordine della Uefa dovrà seguire dei corsi obbligatori per riottenerlo.

Ancelotti e il patentino scaduto…

30 anni di successi nelle panchine più blasonate d’Europa ed un curriculum ricco di trofei, ma di fronte alle scadenze nemmeno il più rispettabile degli allenatori può scappare. Ed è questo il motivo per cui Carlo Ancelotti sarà costretto a seguire dei corsi obbligatori e sostenere un esame per rinnovare il suo patentino, scaduto lo scorso 31 Dicembre. La Uefa ha inviato una lettera all’allenatore di Reggiolo per informarlo della situazione ed ora il 62enne, se vorrà continuare ad allenare il Real Madrid senza problemi, dovrà necessariamente regolarizzare la sua situazione.

Ancelotti frode fisco spagnolo
Ancelotti e il patentino…

Nel frattempo la Federcalcio Spagnola si è detta disponibile ad intercedere con la Uefa, ed ha già comunicato ad Ancelotti che proverà a calmierare una situazione per molti versi paradossale. Nulla però potrà evitare a Carletto di seguire i corsi necessari al riottenimento della licenza da allenatore. 3 Champions League, 4 tra Coppe Intercontinentali e Mondiali per Club, 5 Supercoppe Europee e svariati titoli e coppe nazionali, evidentemente, non sono sufficienti…

Ancelotti ammette evasione
Ancelotti e il patentino

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA