Gnagnon arriva al Saint-Etienne, ma è in sovrappeso: compagno di squadra lo scambia per una guardia 

Joris Gnagnon cambia squadra, ma i problemi di sovrappeso rimangono. Il giocatore ha firmato un accordo con il Saint-Etienne, ma quando è arrivato al centro allenamenti della squadra francese era decisamente fuori forma, tanto che un compagno di squadra l’ha scambiato per una guardia di sicurezza. 

Gnagnon arriva al Saint-Etienne, ma è in sovrappeso: compagno di squadra lo scambia per una guardia 

Il 25enne è arrivato in Francia a parametro zero dopo la risoluzione del suo contratto con il Siviglia a settembre. La squadra andalusa lo aveva comprato dal Rennes nel 2018 ma il difensore, in Spagna, ha collezionato solamente 17 presenze. La sua avventura con il club iberico è stata influenzata dai problemi di sovrappeso e disciplina, così il Siviglia alla fine ha deciso di strappare il suo contratto.

Gnagnon
Gnagnon

Il Saint-Etienne però, pochi mesi dopo il licenziamento di Joris, ha deciso di scommettere su di lui. Ma il 25enne, al suo arrivo in Francia, non era esattamente in forma. Gnagnon, secondo Mundo Deportivo, era così sovrappeso che un compagno di squadra  quando si è presentato all’allenamento pensava fosse un addetto alla sicurezza: “Era molto grassoccio”, è stata l’osservazione fatta da un giocatore dopo aver visto il 25enne.

Il difensore centrale era in sovrappeso di circa 20kg, ma sembrerebbe che abbia migliorato la sua forma fisica negli ultimi tempi. Il francese ha anche giocato in un’amichevole a porte chiuse, ma non è ancora sceso in campo in Ligue One.

Gnagon non ha fatto parlare di sé solo per i problemi di bilancia, ma anche per motivi disciplinari e per i suoi interventi in campo un po’ troppo pesanti. Nel 2019, ad esempio, era balzato alle cronache per un contrasto horror sul giovane del Liverpool Yasser Larouci. 

Il terzino sinistro era stato portato fuori dal campo in barella. Il 25enne aveva fatto infuriare l’allenatore dei Reds Jurgen Klopp, ma anche i giocatori avversari. Virgil van Dijk aveva cercato di affrontare il giocatore a fine partita, senza successo, ma aveva condannato le sue azioni in zona mista. Joris aveva poi rilasciato una dichiarazione in cui si scusava per il contrasto che aveva definito “un atto atroce da parte mia”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA