Rigore per il Senegal, Salah dà indicazioni al portiere dell’Egitto: Mané si arrabbia e poi lo sbaglia

La Coppa d’Africa si chiude con il trionfo del Senegal. La formazione capitanata da Koulibaly batte l’Egitto e conquista per la prima volta nella sua storia il trofeo continentale. Fallisce invece l’assalto al settimo trionfo per la squadra del nord Africa. Al Paul Biya di Yaoundé, in Camerun, si sono ritrovati faccia a faccia due dei migliori giocatori del Liverpool, Sadio Manè e Mohamed Salah. Il senegalese e l’egiziano, prima della partita, avevano espresso la loro gioia di giocare l’uno contro l’altro. Ma, nonostante la gioia, non è mancato un diverbio tra i due in campo. 

Rigore per il Senegal, Salah dà indicazioni al portiere dell’Egitto: Mané si arrabbia e poi lo sbaglia

Dopo soli 3 minuti di gioco, il Senegal si procura un calcio di rigore. Il fallo su Saliou Ciss è netto e l’arbitro non ha dubbi. Sadio Mané si prepara a tirare dagli 11 metri ma, mentre lo staff medico soccorre il difensore, Salah si avvicina al suo portiere. Il giocatore Reds dà delle indicazioni a Gabaski e gli dice dove tirerà l’attaccante senegalese

senegal

Mané si accorge di tutto e si avvicina a Salah per dirgli di smetterla di dare consigli all’estremo difensore. Sadio non sembrava per niente felice. Dopo pochi minuti, la partita riprende proprio dal rigore in favore del Senegal. Il tiro del giocatore del Liverpool però viene respinto con una superba parata da Gabaski.

La partita continua e i tempi regolamentari, così come i supplementari, si chiudono con un pareggio a reti inviolate. Il portiere egiziano, eroe della semifinale con il Camerun, non riesce però ad evitare la sconfitta della sua squadra. Il Senegal conquista il trofeo vincendo 4-2 ai rigori. 

Salah e Mané torneranno ora in Inghilterra e probabilmente non si riposeranno ma scenderanno subito in campo con il Liverpool. Ad affermarlo anche il tecnico Jurgen Klopp in conferenza stampa: “Questi due ragazzi sono veri guerrieri, sono costantemente pronti. Entrambi non sono preoccupati per le vacanze o i giorni liberi. Non li ho mai sentiti chiedere a riguardo, quindi specialmente con questi due, è davvero semplice. So che vogliono giocare subito, ma insieme a loro dobbiamo scoprire quanto ha senso”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA