Talpe nello spogliatoio dello United, Neville avverte: “Il club sa chi è che parla con la stampa”

Nello spogliatoio del Manchester United ci sono delle talpe e Gary Neville le avverte: il club sa chi sono. Non è un periodo felice in casa Red Devils, la squadra di Ralf Rangnick ha pareggiato le ultime due partite e la loro corsa al quarto posto in Premier League è stata solo ammorbidita dagli scarsi risultati di Tottenham e West Ham. In Coppa non va sicuramente meglio, visto che il club è stato eliminato dalla FA Cup dal Middlesbrough. 

Talpe nello spogliatoio dello United, Neville: “Giocatori irrispettosi”

Se le cose in campo non vanno bene, fuori dal terreno di gioco di certo non migliorano. Ultimamente i “segreti” dello spogliatoio dello United sono diventati di dominio pubblico e la spiegazione è una, qualcuno parla con la stampa. È stato riferito, infatti, che ai giocatori non piacciono i metodi di allenamento di Ragnick, che ha preso il posto di Ole Gunnar Solskjaer a dicembre. E l’assistente allenatore Chris Armas avrebbe ricevuto il soprannome di “Ted” (Lasso). 

Neville Superlega

Gary Neville, durante il suo podcast, ha criticato apertamente questa fuga di notizie e ha affermato che i giocatori sono irrispettosi: Ho pensato che fosse davvero irrispettoso, non l’ho trovato affatto divertente. Il fatto che stessero descrivendo il numero due di Ralf Rangnick come Ted Lasso non è affatto divertente e non solo è irrispettoso, ma l’ho trovato disgustoso. Riassume quello che penso di loro: che sono irrispettosi”.

rangnick

L’ex giocatore ha poi affermato che i team di pubbliche relazioni dei giocatori fanno trapelare le informazioni, ma si è fermato prima di fare nomi: “Ricordo quando sono arrivato a Sky e abbiamo seguito la Champions League, sono andato a Napoli per fare una partita che coinvolgeva il Chelsea. Ricordo di essermi seduto all’ora di pranzo con la nostra squadra e abbiamo iniziato a ricevere messaggi con news sulla squadra e io mi sono seduto lì a pensare ‘questo è successo davvero?’. Gli agenti dei giocatori e le squadre di pr stavano informando i media, nel giorno della partita, su cosa stava succedendo all’interno di un club. Era la prima volta che lo vedevo, mi ha davvero innervosito”.

I club, però, sanno sempre chi sono le talpe: “Questo sta accadendo al Manchester United ora. Ci sono le squadre di pubbliche relazioni, gli agenti e le squadre di marketing, che cercano di salvare l’immagine dei propri giocatori. Ma quello di cui non si rendono conto è che quando si rivolgono ai media, quei media vanno dai club, quindi sanno chi sta informando. Si sa chi è che informa. Noi non abbiamo intenzione di fare nomi qui perché abbiamo quel rispetto giornalistico, ma la situazione è uguale a quella di tanti anni fa”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA