Xavi si scusa con l’Espanyol per colpa di…Araujo: “Dobbiamo rispettare l’avversario”

È stato un derby molto acceso quello disputato domenica sera tra Espanyol e Barcellona. 2-2 il finale, con addirittura tre espulsi durante i concitati minuti finali. Minuti finali in cui è successo praticamente di tutto, con i catalani che hanno trovato il goal del pareggio al sesto minuto di recupero grazie a Luuk de Jong e come detto tre cartellini rossi sventolati dall’arbitro Hernandez: due nei confronti dei biancoblu padroni di casa (a Melamed e Morlanes), ed uno (a Piquè) per il Barça. Ed in occasione dell’espulsione di Melamed, il difensore blaugrana Araujo si è reso protagonista in negativo dalla panchina schernendo l’avversario che lasciava il terreno di gioco. Un comportamento che non è affatto piaciuto al suo tecnico Xavi.

Xavi si scusa con l’Espanyol

Xavi si scusa con l’Espanyol

Nel momento in cui Melamed abbandonava il campo dopo aver ricevuto il secondo giallo per un alterco con Piquè (anche lui espulso), Araujo, che si trovava in panchina, si è alzato dicendo qualche parolina di troppo al classe 2001 dell’Espanyol. L’uruguaiano del Barça ha alzato due dita verso l’avversario e poi gli ha mostrato il pollice verso in un gesto inequivocabilmente legato alla possibile retrocessione dell’Espanyol. Xavi, che di spalle non ha visto quanto accaduto, al termine della partita ha voluto scusarsi a nome del suo giocatore.

Dobbiamo rispettare l’avversario, l’arbitro e i tifosi rivali“, ha detto il tecnico blaugrana. “Dobbiamo sempre essere rispettosi, ma la tensione a volte può renderlo difficile. Ma se questo è ciò che è successo, allora mi scuso perché non è quello che dovremmo fare“. Lo stesso Araujo si è poi scusato per quanto fatto in un post su Twitter: “Vorrei scusarmi con tutti i tifosi dell’Espanyol per lo sfortunato gesto che ho fatto stasera”, ha scritto. “È stato il prodotto della tensione di un derby estremamente competitivo. Mi considero una persona rispettosa con i club rivali e i loro tifosi ed è per questo che non sono orgoglioso di quello che è successo“.

Xavi si scusa, Araujo…anche

.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA