Dalla Champions alla guerra: l’allenatore dello Sheriff si unisce alle truppe ucraine

Solo qualche mese fa sconvolgeva il mondo del calcio con il suo piccolo Sheriff Tiraspol battendo il Real Madrid al Santiago Bernabeu per 2-1. Adesso Jurij Vernydub, tecnico del club della cittadina della Transnistria, ha deciso di unirsi all’esercito ucraino per dare il suo contributo nella difesa della nazione contro l’attacco della Russia. Lo ha reso noto il portale Zorya Londonsk, che ha pubblicato una foto del tecnico che indossa sorridente abiti militari.

Anche l’allenatore dello Sheriff in difesa dell’Ucraina

Jurij Vernydub, tecnico ucraino dello Sheriff Tiraspol, ha lasciato la Moldavia per rientrare nel suo Paese e schierarsi con le truppe dei connazionali impegnate contro gli invasori russi. Sui social circola da lunedì la foto dell’allenatore in divisa mimetica con bandiera gialloblu dell’Ucraina pronto a difendere i colori e i territori del suo Paese. Così come tanti altri sportivi ucraini come gli ex pugili, e campioni del mondo dei pesi massimi, Vitalij e Wladimir Klitschko, e l’ex campione dei leggeri Vasyl Lomachenko, si è unito alla resistenza per difendere la città di Zaporozhye.

L’allenatore dello Sheriff

La decisione dell’allenatore dello Sheriff è ancor più significativa in quanto il club è simbolo della regione autonoma non riconosciuta della Transnistria, che mantiene forti legami con il suo passato sovietico e che al suo interno ospita anche munizioni e contingenti armati russi. Una regione, per intenderci, in cui sventolano bandiere russe, e non moldave. Da quel giorno di fine Settembre in cui festeggiava con la squadra l’impresa del Bernabeu sembra passata una vita. Adesso per Vernydub inizia tutt’altra battaglia…

Allenatore dello Sheriff

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA