Il difensore ucraino Mykolenko contro il russo Dzyuba e i suoi compagni: “Siete dei bast****”

Il difensore ucraino dell’Everton Vitaliy Mykolenko ha sferrato un feroce attacco al capitano della Nazionale Russa Artem Dzyuba e a tutti i suoi compagni di squadra. Mykolenko ha accusato i giocatori russi di essere rimasti colpevolmente in silenzio dopo che lo scorso giovedì Vladimir Putin ha ordinato l’invasione dell’Ucraina. La bordata social sferrata dal giocatore dei Toffees (protagonista lo scorso weekend dell’abbraccio in campo con il connazionale Zinchenko) non lascia spazio a troppe interpretazioni.

La bordata di Mykolenko a Dzyuba e compagni

Vitaly Mykolenko, difensore ucraino che compirà 23 anni il prossimo Maggio, è arrivato all’Everton dalla Dinamo Kiev nel mercato invernale, ma nonostante abbia lasciato il suo Paese non può certamente rimanere impassibile davanti all’orrore che lo sta sconvolgendo da quasi una settimana. E per il calciatore del club di Liverpool è inaccettabile il silenzio dei suoi colleghi russi riguardo questa terribile invasione. Per questo senza usare mezzi termini ha lanciato un durissimo attacco contro il capitano della Russia Dzyuba e i suoi compagni di squadra.

Mentre tu, bastardo Dzyuba, rimani in silenzio assieme ai tuoi fottuti compagni di squadra – ha scritto Mykolenko in una Instagram Stories taggando il diretto interessato – i civili vengono uccisi in UcrainaRimarrai nascosto in un buco per il resto della tua vita e, cosa più importante, per il resto della vita dei tuoi figli. E sono davvero felice che nessuno ve lo perdonerà mai, bastardi“. Molti sportivi russi si sono mobilitati per chiedere lo stop alla guerra, come tra gli altri i tennisti Medvedev e Rublev. Per ora i calciatori della nazionale invece tacciono ..

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA