Chelsea, ecco le prime offerte: l’inglese si defila, cordata Usa-Svizzera ci prova, ma a sorpresa spunta il turco: “Siamo alle firme”

Da quando all’inizio di questa settimana Roman Abramovich ha annunciato la decisione di vendere il suo amato Chelsea per evitare qualsiasi tipo di provvedimento nei confronti del club in seguito alla guerra russo-ucraina, la stampa inglese ha subito iniziato ad accostare i Blues ai più svariati miliardari del mondo. In principio si era diffusa la notizia dell’interesse di una cordata Usa-Svizzera, poi era stato il turno dell’uomo più ricco d’Inghilterra. Adesso però, secondo quanto riporta il Daily Mail, in pole per l’acquisto del club sarebbe spuntato un poco noto miliardario turco: “Sventoleremo la nostra bandiera a Londra”, ha dichiarato.

Tutti vogliono il Chelsea

Tutti sembrano volere il Chelsea, perlomeno tutti coloro che possono permettersi di alleggerire il proprio capitale di circa 3 miliardi di sterline, la cifra richiesta dal magnate russo Roman Abramovich, il quale punta a raccogliere offerte fino a metà Marzo. Entro il fine settimana è attesa la prima offerta di acquisto della cordata svizzero-americana di cui fanno parte Todd Boehly e Hansjorg Wyss. Jim Ratcliffe, fondatore della Ineos e considerato l’uomo più ricco del Regno Unito, si è invece tirato fuori affermando che le voci del suo interesse per il club per cui ha sempre tifato “sono prive di fondamento“.

Chelsea

Secondo le ultime voci provenienti dall’Inghilterra però, nella corsa all’acquisizione dei Blues sarebbe balzato clamorosamente in pole un miliardario turco, Muhsin Bayrak. È stato lo stesso uomo d’affari, la cui famiglia è una delle più importanti del paese, ad annunciare che le trattative sono in fase avanzata: “Presto sventolerà presto la bandiera turca a Londra“, ha dichiarato all’outlet turco Yeni Safak. Poi ha aggiunto: “Stiamo negoziando le condizioni per l’acquisto del Chelsea con gli avvocati di Roman Abramovich“.

Muhsin Bayrak

Abbiamo fatto la nostra offerta. Il processo di negoziazione è giunto al termine e stiamo pianificando di firmare presto. Questa vendita è molto importante anche per la Turchia“, ha concluso Bayrak. L’uomo è il presidente del consiglio di amministrazione di AB Group Holding, che ha investimenti nei settori delle criptovalute, delle costruzioni, del turismo e dell’energia. Il Gruppo AB, fondato da Bayrak nel 1999, ha la sua sede principale a Istanbul ma opera anche in Italia, Grecia e Spagna. Pare che la società, presumibilmente dal valore di 11 miliardi di dollari, abbia investimenti anche a Londra.

Sventolerà davvero la bandiera turca a Stamford Bridge?

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA