Politico critica Terry per foto con Abramovich, l’ex difensore: “Parla chi ha votato per invadere l’Iraq”

John Terry, ex capitano del Chelsea, ha pubblicato una foto con Roman Abramovich dopo che il magnate russo ha annunciato di voler vendere il club. Una foto che ha innescato le critiche di un parlamentare britannico. L’ex difensore, però, ha risposto per le rime.

Politico critica Terry per foto con Abramovich, ma l’ex capitano Blues sa come difendersi

Roman Abramovich, alcuni giorni fa, ha deciso di mettere in vendita il club di Londra. Dopo ben 19 anni ricchi di successi, il magnate dice addio ai Blues e annuncia che donerà i proventi della vendita per le vittime della guerra in Ucraina. Dopo l’annuncio, John Terry ha pubblicato sui social una foto che lo ritraeva proprio con Abramovich e ha scritto: “Il migliore”. 

L’immagine però ha innescato le critiche di un politico britannico. Il parlamentare Chris Bryant, il primo a chiedere sanzioni per il proprietario dei Blues e a chiedere il sequestro del club della Premier League, ha risposto al post dell’ex difensore invitandolo a eliminare la foto: “John, penso che tu debba togliere questo post immediatamente, la gente in Ucraina è bombardata e uccisa mentre tu celebri Abramovich”. 

Bryant, però, non si è limitato a rispondere. Il parlamentare infatti, come spiega il Daily Mail, ha citato l’ex Chelsea durante un discorso tenuto nell’aula di Westminster: “Non so se avete visto che John Terry ha postato una foto con Abramovich, che è uno degli amichetti di Putin. Cosa penserà la gente in Ucraina dell’ex capitano della nazionale?”.

Moltissimi utenti di Twitter hanno appoggiato il parlamentare e hanno criticato l’ex giocatore. Ma c’è anche chi l’ha difeso. E alla fine, ha preso la parola proprio l’ex difensore centrale, che ha risposto per le rime. Terry ha ringraziato l’utente che l’ha difeso e poi ha attaccato Bryant. 

Il 41enne ha criticato l’operato del politico al governo facendo riferimento, in particolare, allo scandalo delle spese folli con soldi pubblici e al voto sulla guerra in Iraq: “Questo è lo stesso parlamentare che ha sperperato i soldi di chi paga le tasse con spese valse una fortuna. Ed è anche lo stesso parlamentare che ha votato affinché invadessimo l’Iraq“. John Terry dimostra, ancora una volta, che sa come difendersi dagli attacchi degli “avversari”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA