Atletico Mineiro, mascotte squalificata per atti intimidatori verso giocatori del Cruzeiro

Galo Doido, mascotte dell’Atletico Mineiro, non sarà presente nella partita contro il Caldense, ultimo atto della prima fase del Campeonato Mineiro. Il famoso gallo che segue tutte le partite dei bianconeri è stato infatti squalificato per atti intimidatori e non potrà restare a bordo campo nel prossimo match della squadra brasiliana.

Atletico Mineiro, mascotte squalificata per atti intimidatori verso avversari

La mascotte, nota come Galo Doido, è stata sospesa dalla Federcalcio Minas Gerais (FMF) e salterà l’ultima gara valida per l’ultimo turno del campionato di calcio dello stato di Minas Gerais, in Brasile. La ragione? Per atti intimidatori contro i giocatori avversari. L’episodio risale al derby tra Atletico Mineiro e Cruzeiro. Allo stadio Mineirão, gli ospiti segnano il gol del momentaneo vantaggio e il gallo, mentre i giocatori avversari festeggiano, corre verso di loro. Una corsa etichettata come “intimidatoria”.

La Federcalcio Minas Gerais (FMF), come spiega Globo. com, ha così deciso di punire la mascotte. In una lettera firmata dal direttore dei concorsi della FMF Leonardo Barbosa e poi pubblicata sul web, si chiariscono i motivi di questa scelta: “Nel match tra le squadre Clube Atlético Mineiro e Cruzeiro Esporte Clube, svoltosi il 06.03.2022, la mascotte “Galo Doido”, dopo il gol del Cruzeiro Esporte Clube, è corsa verso i giocatori della squadra avversaria, facendo dei gesti in modo intimidatorio”. L’ente chiarisce che la sanzione considera la “necessità di adottare misure pedagogiche per arginare pratiche simili”.

Il Cruzeiro ha aperto le marcature nel derby al 70’, con un colpo di testa di Vitor Roque su cross di Bruno José. I giocatori hanno festeggiato con i compagni di squadra della panchina, accanto ai tifosi dei padroni di casa. Il 90% delle persone presenti allo stadio supportava l’Atletico Mineiro. Nelle immagini della trasmissione Premiere, è possibile vedere il gallo mentre corre verso i rivali. Il video è diventato virale sul web. Alla fine, comunque, i bianconeri hanno vinto la sfida per 2-1.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA