Torino Inter, Casarin severo contro Guida: “Anche un bambino avrebbe visto il rigore. Var fatto male”

Il day after di Torino Inter è pregno di polemiche con i granata che reclamano un rigore non dato per evidente fallo di Ranocchia su Belotti in area di rigore. L’arbitro Guida non vede e il var Massa non chiama l’on field review. Morale della favola, i nerazzurri trovano il pareggio con Sanchez ed esplode la polemica. Molti ex arbitri e moviolisti si sono scagliati contro questa decisione, tra i più indiavolati l’ex fischietto Paolo Casarin a Radio Anch’io Sport.

Casarin contro Guida per l’errore in Torino Inter

Il rigore non dato al Torino lo avrebbe visto anche un bambino di 2 anni. A due metri anche un bambino lo vede, quel rigore, non occorre essere arbitri internazionali – ha tuonato Casarin che poi ha spiegato –. L’arbitro da sempre ha dei problemi perché non può rivedere l’azione. Il Var è stato fatto per permettergli di rivedere l’azione. Quindi deve essere modesto, umile e pensare che può anche sbagliare. Il var non può mettersi da parte e non intervenire. Questo è il vero fallimento di questo sistema”.

L’ex arbitro Paolo Casarin

Poi critica come sia stato regolamentato il var:” Tanti protocolli inutili sono stati fatti per complicare la vita. Il calcio è una cosa semplice. Gli arbitri devono essere chiari. Se per caso sei coperto devi sapere che ce n’è un altro, e quest’altro deve andare in soccorso. Il Var è un soccorso, non è un ente burocratico che funziona su un protocollo fatto da gente che inizialmente non voleva il var e che quindi ha creato un protocollo banale“. Per Guida e Massa probabili almeno tre turni di stop.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA