Cassano sul Clasico: “Vinicius non sa calciare, Dembelé fumoso, Depay si sente Messi…”

Antonio Cassano ai microfoni di Dazn si è espresso sui giocatori che si affronteranno nel Clásico il prossimo weekend: “Benzema tra i migliori 9 della storia. Depay si sente come Messi e Cristiano Ronaldo, ma in realtà fatica a giocare a questo livello”.

Il commento di Cassano in vista del Classico

Cassano, intervistato da Luigi Pardo, ha parlato dei giocatori più importanti di Real Madrid e Barcellona che si sfideranno questa domenica al Bernabéu. Partendo dal centrocampo dei Blancos, Cassano non ha dubbi su Modric:Un genio: è tra i primi 4 centrocampisti della storia del calcio”. Sulla giovane stella brasiliana: Vinicius è più veloce ma è molto simile a Robinho: nell’uno contro uno ti dribbla sempre, sa giocare a calcio ma segna poco e negli ultimi metri non sa calciare molto bene in porta”.

Decisamente diverso il suo parere su Benzema: “Lo metto al livello di Ronaldo ‘Il Fenomeno’, Van Basten, Ibrahimovic e Lewandowski: sono i cinque numeri 9 più tecnici della storia del calcio. A livello realizzativo e di assist forse è il migliore di sempre, ma non dimentichiamo che prima ha dovuto vivere all’ombra di Cristiano Ronaldo. Un po’ come Scottie Pippen e Michael Jordan in NBA”. Una convivenza piena di gol e durata dieci anni quella tra il francese e il fenomeno portoghese ma, come già noto, FantAntonio preferisce comunque Karim a CR7 per le sue doti di centravanti.

Ronaldo e Benzema durante Euro 2020

Cassano continua la sua disanima: Ter Stegen? Mi piace tantissimo perché lui è l’evoluzione di Neuer: ha coraggio, personalità, qualità nei piedi e se sbaglia non gliene importa nulla. Per me oggi, per come interpreto io il calcio, è il miglior portiere del mondo. Da De Jong invece “c’è da aspettarsi qualcosa in più. Si parla tanto di mercato: non lo so, ma mi aspetto qualcosa in più”. Su Pedri: “Quando lo vedi giocare, pensi: quanti anni ha? Sa giocare e far giocare. E’ decisivo ovunque”. E poi c’è Gavi“2004! Complimenti al Barcellona!”.

Memphis Depay con la maglia del Barcellona nel 2022

Spostandosi all’attacco blaugrana, Dembelé non fa ancora la differenza: “Faccio sempre l’esempio con Martial e Leao: tanto fumo, ma arrivi a un certo punto manca il concreto”. Aubameyang buonissimo goleador”. Infine sul numero 9: Depay secondo me non è un giocatore da Barcellona perché si sente come Messi e Cristiano Ronaldo, ma in realtà fatica a giocare a questo livello, nonostante i suoi numeri in crescita che ad ora lo vedono autore di 10 gol e 2 assist in 19 partite di Liga.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA