Everton segna e vince al 99′, Lampard si rompe la mano per esultare (VIDEO)

Tre punti di vitale importanza per l’Everton, che stende all’ultimo respiro Il Newcastle grazie alla rete di Iwobi nonostante fosse ridotto in dieci uomini per l’espulsione dell’ex Napoli Allan. La vittoria permette ai Toffees di staccare di tre lunghezze il Watford terzultimo e di allontanare per il momento lo spettro della retrocessione. Inutile dire con quanta esultanza sia stato accolto il goal vittoria al minuto 99 della sfida. Forse un po’ troppa, dato che il tecnico Lampard, come lui stesso ha confessato nel postpartita, si è addirittura rotto una mano…

Lampard si rompe la mano

Esultanza esagerata: Lampard si rompe la mano

Quando si vince all’ultimo minuto disponibile è sempre qualcosa di speciale. Poi se la vittoria arriva in inferiorità numerica e consegna tre punti fondamentali per rimanere in Premier League allora la felicità è doppia, anzi tripla. E Frank Lampard al momento della rete segnata al 99esimo da Alex Iwobi contro il Newcastle questa felicità non è proprio riuscito a contenerla, esplodendo in un’esultanza scatenata, segno evidente dell’importanza del risultato conquistato. Un’esultanza che, come confessato dallo stesso ex centrocampista ai microfoni di Amazon Prime Video nel postpartita, gli ha addirittura causato la rottura della mano.

Lampard si rompe la mano

Mostrando la mano gonfia agli opinionisti di Prime Video a bordo campo, Lampard ha rivelato: “A proposito, mi sono rotto la mano durante i festeggiamenti. Ma va bene così se è per i tre punti! È successo durante l’esultanza per il goal. In quel momento non me ne rendevo conto – ha spiegato l’ex centrocampista della Nazionale Inglese – ma mentre la partita andava avanti ero un po’ dolorante. Adesso è un po’ instabile, ma va bene lo stesso. Sinceramente non mi importa…”.

Del resto per tre punti così vitali una mano può anche essere sacrificata…

Lampard si rompe la mano: VIDEO

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA