Sergino Dest infortunato, Gavi lo porta sulle spalle in hotel (VIDEO)

Nonostante una vigilia un po’ movimentata, con i tifosi del Galatasaray che ne hanno disturbato il riposo notturno con cori e fuochi d’artificio, il Barcellona è riuscito ad assicurarsi un posto nei quarti di finale di Europa League, battendo i turchi a domicilio per 1-2. Decisive le reti di Pedri ed Aubameyang che hanno ribaltato l’iniziale vantaggio dei padroni di casa firmato da Marcao.

Una vittoria che oltre alla qualificazione permette alla squadra di Xavi di dirigersi con più serenità verso l’atteso Clasico in programma domenica al Bernabeu. Ma che rischia anche di costare caro, con Pique e Sergino Dest usciti per infortunio. In particolare l’olandese di passaporto statunitense ha accusato un problema muscolare che non gli permetteva di camminare, ed in suo soccorso è arrivato il “generoso” Gavi.

Il generoso Gavi

Sergino Dest ha subito uno strappo al bicipite femorale sinistro che sicuramente lo escluderà dallo scontro contro il Real Madrid in programma questo fine settimana, e con ogni probabilità anche dalle sfide di qualificazione a Qatar 2022 degli Usa contro Messico, Panama e Costa Rica. Un infortunio molto doloroso, tanto che il 21enne nativo di Almere, in Olanda, al ritorno in hotel non riusciva nemmeno a camminare per salire nella sua stanza. A quel punto ad aiutarlo ci ha pensato il giovanissimo Gavi, che si è letteralmente caricato il compagno sulle spalle.

Gavi con Sergino Dest sulle spalle

Nelle immagini trasmesse dalla tv spagnola che riprendevano il Barcellona dopo la partita, e diventate subito virali su Twitter, si vede il classe 2004 che letteralmente trasporta Dest sulle proprie spalle nel tragitto dal pullman all’entrata dell’hotel. Un gesto che ha ricevuto il plauso di molti tifosi blaugrana, ma anche di tanti utenti che ne hanno sottolineato la generosità. Ad appena 17 anni Gavi è già un perfetto compagno di squadra.

Ecco il VIDEO:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA