Rottura Neymar-Psg. La stampa francese: “Arriva agli allenamenti in stato pietoso”

C’è pesante aria di rottura tra Neymar ed il Paris Saint Germain. Il brasiliano, indicato da stampa e tifosi come uno dei maggiori colpevoli per la debacle dei parigini contro il Real Madrid in Champions League, in Francia è ormai l’oggetto di impietose e feroci critiche, e il suo addio a fine stagione pare ormai certo. Ma c’è dell’altro, perchè secondo quanto rivelato da RMC Sport, O’Ney di fatto non si starebbe più allenando, e le poche volte che si presenta al centro sportivo lo farebbe in condizioni psicofisiche pessime…

È rottura Neymar-Psg

Sembra ormai arrivato ai titoli di coda il rapporto tra Neymar e il Paris Saint-Germain. L’attaccante brasiliano è stato indicato dalla stampa transalpina come uno dei maggiori responsabili del clamoroso flop della squadra in Champions League, con l’ennesima eliminazione agli ottavi di finale stavolta ad opera del Real Madrid. Così all’indomani di un’altra cocente sconfitta della squadra di Pochettino, quella in campionato contro il Monaco, Neymar è stato oggetto di critiche ferocissime. Secondo l’emittente RMC Sport, l’attaccante brasiliano di fatto “non si allena più, arriva al campo in uno stato pietoso, al limite dell’ubriachezza“.

Neymar
Rottura Neymar-Psg

L’attaccante brasiliano sarebbe ormai in rottura totale sia con il club che con lo spogliatoio, avendo chiesto già la scorsa estate di essere ceduto. Inoltre sempre secondo la stampa francese, il club parigino sarebbe ormai piombato nel caos. “Non è più un club. Non c’è più un filo conduttore” ha accusato RMC Sport parlando della società. “L’allenatore non c’è più, il presidente non ha detto una parola. Dopo un tale disastro, né Leonardo e né Nasser Al-Khelaifi hanno fatto qualcosa. Niente. Una sconfitta totale“.

al khelaifi e Leonardo
Rottura Neymar-Psg

Dalle spese folli ed i sogni di gloria, il passo verso il baratro è stato decisamente molto breve…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA