Rivoluzione rosa a Rai Sport: prima direttrice e prima bordocampista donna ma va via Paola Ferrari dal post match: “Basta cosce in tv!”

Italia Macedonia di domani sera sarà cruciale per la Nazionale che affronta il primo playoff (e speriamo non l’unico) per la qualificazione al mondiale in Qatar. Una partita importante in casa Rai Sport che cambia look grazie alla linea editoriale di Alessandra De Stefano, prima direttrice donna della storia del canale tv.

Rai Sport si rifà il look per gli spareggi mondiali

Via lo studio, restano Alessandro Antinelli e Lele Adani come telecronisti ma in onda direttamente dal prato dello stadio Barbera. “Basta collegamenti con studi che danno la linea ad altri studi: solo tribuna e campo – ha spiegato la De Stefano al Corriere della Sera. Bene le due voci di commento, ma quella tecnica non sovrasti mai la giornalistica. Più pause: vorrei che i rigori, ad esempio, venissero ascoltati come in una strada deserta. Silenzio, boati, silenzio, poi gioia o lacrime“. Ridimensionato quindi anche Lele Adani, propenso a parlare molto durante le sue telecronache. Un’altra new entry è Tiziana Alla, anche in questo caso la prima donna bordocampista di Rai Sport.

Lele Adani da questa stagione volto nuovo di Rai Sport

Nel team confermati anche il duo di commentatori Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro, ma chi non ci sarà più, perlomeno non nel post partita è Paola Ferrari, che però avrà una sua trasmissione domenicale, come spiegato dalla direttrice di Rai Sport: “Per me l’unico genere che conta è la bravura. Lo sport è maschilista, lo sappiamo. Il primo modo di cambiarlo è cambiare regia: che senso ha inquadrare sempre dal basso le donne per mostrare cosce, caviglie e scarpe? Togliamoci la maschera decorativa della femminilità, quel triste ‘è carina e anche brava’. Per l’abbigliamento, a ciascuno il suo stile: ma certe scollature io le metterei solo al mare”.

Alessandra De Stefano nuova direttrice di Rai Sport

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA