Chelsea, cambiano le regole: sì alla vendita dei biglietti, ma solo per alcune partite

Si allentano le sanzioni per il Chelsea. Dopo due settimane di trattative tra il club e il governo, i capi del DCMS (dipartimento esecutivo del governo britannico responsabile della cultura e dello sport) hanno annunciato una serie di modifiche in merito alla licenza operativa del club. I tifosi potranno acquistare i biglietti per le partite dei Blues, ma non per tutte.

Chelsea, cambiano le regole: sì alla vendita dei biglietti, ma solo per alcune partite

Il governo è stato chiaro, i biglietti potranno essere venduti ma a patto che Roman Abramovich non guadagni nemmeno un centesimo. I sostenitori del Chelsea, quindi, potranno assicurarsi un posto allo stadio per le imminenti gare di FA Cup contro il Crystal Palace a Wembley, ma potranno acquistare anche i biglietti per la partita di Champions League contro il Real Madrid.

abramovich urlo di munch

Le novità, però, non finiscono qui. I tifosi potranno tornare a seguire il Chelsea in Premier League, ma solamente in trasferta. L’ingresso a Stamford Bridge sarà consentito solo agli abbonati. Diversa, invece, la situazione per le partite della squadra femminile, che gioca la maggior parte delle partite casalinghe al Kingstonians. Il club, infatti, potrà vendere i biglietti per le prossime partite della Women’s Super League.

Il governo ha accettato di introdurre queste nuove misure perché sicuro che Abramovich non guadagnerà soldi dalle vendite. Tutti i ricavi andranno infatti o alla lega organizzatrice del torneo (Premier League, UEFA, FA Cup, Women’s Super League) o al club ospitante, nel caso delle partite in trasferta.

chelsea stamford bridge

Normalmente però, secondo le regole Premier, la squadra di casa incassa tutte le entrate dei biglietti della partita, anche dei tifosi in trasferta. La lega ha confermato nelle scorse ore che i soldi dei 3 mila tifosi avversari destinati al Chelsea saranno devoluti in beneficenza per le vittime della guerra in Ucraina.

Un portavoce della Premier League ha dichiarato: “La Premier League riceverà e tratterrà tutte le entrate derivanti dalla vendita di questi biglietti che normalmente sarebbero andati al Chelsea. Il club ha chiesto, e la Premier League ha concordato, che queste entrate saranno devolute in beneficenza a beneficio delle vittime della guerra in Ucraina”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA