La sliding door di Pedri: “Scartato dal Real, ma ora sono dove volevo essere”

20 anni ancora da compiere ed un futuro roseo di fronte a se. Pedro González López, per tutti semplicemente Pedri, è uno dei fiori all’occhiello del nuovo Barcellona targato Xavi, anche se in realtà il centrocampista è un titolare fisso da prima dell’approdo dell’ex bandiera blaugrana al Camp Nou. Il classe 2002, vincitore del Premio Kopa come miglior Under 21 della stagione, adesso vale ben più dei 6 milioni e mezzo di euro sborsati dal Barça per strapparlo al Las Palmas nell’estate 2020. E dalle parti di Madrid qualcuno si starà sicuramente mordendo le mani…

Pedri lo “scarto” del Real

Era il Febbraio del 2018 quando un sedicenne Pedri arrivò a Madrid per sostenere un provino con il Real. Ad accoglierlo una città sommersa da una fitta nevicata, come ha raccontato lo stesso giocatore in un’intervista al Partidazo de Cope: “Non mi sono potuto allenare con il Real Madrid perchè c’era troppa neve sui campi“, ha rivelato il classe 2002. “E alla fine mi hanno detto che semplicemente non ero al loro livello“. Dopo due giorni in albergo in attesa che il centro sportivo delle Merengues tornasse agibile in seguito alla copiosa nevicata quindi, la performance del centrocampista non fu all’altezza delle aspettative della Casa Blanca.

instancabile Pedri

Il giovane fenomeno blaugrana non ha però rimpianti: “Ora sono dove volevo essere (al Barcellona ndr). Certo, non mi ha fatto piacere che mi abbiano scartato, ma mi è anche servito come ulteriore motivazione. Ho pensato che se non mi volevano avrei lavorato affinchè in futuro ci fosse un’altra occasione“. Quell’occasione poi è arrivata, e Pedri ha saputo sfruttarla appieno. Per buona pace del Real Madrid, e per la gioia di Xavi e del Barcellona

pedri

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA