Wall Street Journal: “Sintomi di avvelenamento per Abramovich e altri 2 negoziatori ucraini”

Sintomi di avvelenamento per Roman Abramovich e due negoziatori di pace ucraini. A riferirlo è il Wall Street Journal, citando alcune fonti. Si dice che il sospetto attacco sia da attribuire ad alcuni intransigenti a Mosca che volevano sabotare le trattative per porre fine alla guerra. 

Sintomi di avvelenamento per Abramovich e altri 2 negoziatori ucraini

L’oligarca russo e i due membri anziani del gruppo coinvolti nei colloqui di pace in Ucraina hanno sofferto sintomi di sospetto avvelenamento dopo un incontro a Kiev all’inizio del mese. Sempre secondo il Wall Street Journal, fra i sintomi c’erano “occhi rossi e desquamazione della pelle su viso e mani”. Ulteriori rapporti affermano che il miliardario russo “ha perso la vista per diverse ore” ed è stato curato in un ospedale in Turchia.

Abramovich vuole tre miliardi

Il quotidiano internazionale chiarisce che la vita di Abramovich e dei negoziatori ucraini non è in pericolo e da allora la loro salute è migliorata.​ A confermare la notizia, anche il gruppo di giornalisti investigativi di Bellingcat che affermano che le vittime hanno manifestato sintomi coerenti con l’avvelenamento da armi chimiche. 

abramovich urlo di munch

Gli esperti occidentali, che stanno esaminando l’incidente, ritengono però che sia difficile determinare se i sintomi siano stati causati da un agenti chimico o biologico, o se si sia trattato di un attacco con radiazioni elettromagnetiche. Il presidente Volodymyr Zelensky invece, che ha incontrato Abramovich nelle ultime settimane, sta bene e non ha avuto alcun problema.

L’oligarca russo partecipa ai negoziati su richiesta dell’Ucraina. È stato più volte indicato, infatti, come punto di contatto tra le parti. Sua mamma è ucraina, ma il 55enne ha anche stretti legami con le comunità ebraiche sia in Ucraina che in Russia. Sempre secondo il Wall Street Journal, il presidente Zelensky avrebbe chiesto agli Stati Uniti di non includere momentaneamente Abramovich tra i cittadini russi da sanzionare proprio perché potrebbe giocare un ruolo chiave nei colloqui con la Russia. Nelle prossime ore è previsto un nuovo round di negoziati in Turchia, tra due delegazioni dei rispettivi ministeri degli esteri.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA