La Russia valuta lo spostamento del calcio dall’Europa ad un’altra federazione

La Russia sta valutando lo spostamento della sua federazione dall’UEFA all’AFC, la confederazione asiatica, dopo l’esclusione della nazionale e delle sue squadre da tutti i tornei dopo l’invasione bellica dell’Ucraina.

La Russia valuta il passaggio alla Confederazione Asiatica di Calcio

La lista delle squadre che accederanno alle fasi finali del Mondiale si sta delineando e tra queste non c’è la Russia. L’esclusione della Nazionale allenata da Karpin è avvenuta in seguito al boicottaggio delle squadre nazionali che dovevano affrontarla per giocarsi un posto al Mondiale. La motivazione del boicottaggio è legata all’invasione bellica dell’Ucraina portata avanti nell’ultimo mese dalla Russia. FIFA e UEFA hanno deciso quindi di sospendere la Russia che avrebbe dovuto battersi con la Polonia. La squadra di Lewandowski affronterà invece la Svezia nello spareggio di questa sera per un posto a Qatar 2022.

La formazione della Nazionale Russa nel 2018

La Federazione Russa sta quindi valutando l’affiliazione all’Asian Football Confederation, la lega asiatica, lasciando così la UEFA. La questione potrebbe essere sollevata dalla Federazione durante il congresso FIFA che ci sarà il 31 marzo a Doha. In passato sono già avvenuti dei cambi di federazione come quello dell’Israele che è passato dalla lega asiatica a quella europea nel 1991, stesso discorso per il Kazakistan quest’anno oppure il caso dell’Australia che ha lasciato la federazione dell’Oceania per approdare in Asia nel 2005.

Le ripercussioni non riguardano solo la Nazionale, come la controparte femminile che potrebbe vedersi esclusa dagli Europei l’anno prossimo, ma anche tutte le squadre russe di club che non potranno più giocare in Champions League, Europa League e Europa Conference League. Come già successo ai danni dello Spartak Mosca che non ha potuto disputare gli ottavi di finale di Europa League.

Napoli-Spartak Mosca dei gironi di Europa League 2022

Per il momento la Russia resterebbe comunque esclusa da tutte le competizioni anche in Asia perché è stata sanzionata direttamente dalla FIFA. In caso di rimozione delle sanzioni e se il passaggio fosse approvato, le squadre russe gareggerebbero per la Coppa d’Asia e dovrebbero passare lo sbarramento del torneo di qualificazione asiatico per poter accedere ai Mondiali.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA