Euro2020: ragazzo inglese arrestato per insulti a Rashford su Twitter dopo la finale

Marcus Rashford, attaccante dell’Inghilterra e del Manchester United, dopo aver sbagliato il rigore nella finale di Euro 2020 contro l’Italia era stato oggetto di insulti via Twitter. Il ragazzo responsabile è stato arrestato con l’accusa di diffamazione e dovrà scontare una pena di sei settimane.

La sentenza a favore di Rashford dopo gli insulti su Twitter

Il Servizio della Procura della Corona ha emesso una sentenza nei confronti di Justin Lee Price, un ragazzo 19enne di Worcester, per aver rivolto all’attaccante inglese Marcus Rashford degli insulti razziali e diffamatori. Tramite il suo profilo Twitter, Price si era scagliato contro Rashford insultandolo dopo che il calciatore aveva sbagliato il rigore nella finale degli ultimi Europei che è stata poi vinta dall’Italia. Price è stato arrestato e dovrà scontare una pena in carcere di sei settimane.

Il rigore sbagliato da Rashford nella finale di Euro 2020 a Wembley

Il ragazzo ha ammesso di aver pubblicato un messaggio offensivo sul network durante l’udienza presso la Corte dei Magistrati il 17 marzo. Price inizialmente aveva però tentato di evitare il riconoscimento cambiando il nome utente del suo profilo dopo che questo era stato segnalato. Il teenager aveva negato l’accusa durante il primo colloquio con la polizia per poi ammettere di aver pubblicato il tweet diffamatorio quando è stato interrogato una seconda volta.

Il procuratore della Corona Mark Johnson ha dichiarato che il tweet in questione, in cui era taggato il calciatore, vedeva Price imprecare, insultare Rashford per il colore della sua pelle e rivendicare che la sua “nonna morta lo avrebbe segnato”. Parole pesanti quelle rivolte nei confronti del 24enne che dopo la finale si è anche visto rovinare il murales di Manchester a lui dedicato, che è stato poi ridipinto e abbellito con messaggi di supporto.

La dichiarazione di Johnson: Price ha preso di mira un calciatore basandosi sul colore della sua pelle e le sue azioni sono state razziste. Quelli che abusano razzialmente i calciatori rovinano a tutti lo sport. Spero che questo caso mandi il messaggio che noi non tolleriamo il razzismo e chi offende verrà perseguito dalla legge”.

I giocatori dell’Inghilterra dopo la sconfitta ai rigori

Anche i connazionali Jadon Sancho e Bukayo Saka sono sono stati vittima di insulti sul web dopo aver sbagliato il rigore nello shootout finale. “Il crimine d’odio nello sport è tristemente cresciuto negli ultimi anni. Non c’è posto per l’odio nel calcio e crimini d’odio come questo hanno un impatto significante sulle vittime“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA