Follia a Foggia: partita col Catanzaro sospesa due volte. Tifosi volevano aggredire Iemmello (VIDEO)

È successo letteralmente di tutto a Foggia, dove nella serata di lunedì si è giocato il posticipo della 36esima giornata del Girone C di Serie C tra i padroni di casa ed il Catanzaro. La partita è stata infatti sospesa per ben due volte a causa delle intemperanze dei tifosi rossoneri. Iinvasioni di campo, aggressioni, insulti e caccia all’uomo, gli ultrà foggiani avevano un obiettivo preciso: l’ex di turno Pietro Iemmello.

Delirio in Foggia-Catanzaro

Ultrà scatenati allo stadio Zaccheria di Foggia durante la partita dei Satanelli contro il Catanzaro, posticipo la 36/a giornata del Girone C di Serie C, conclusasi 6-2 per gli ospiti ma dopo ben due interruzioni per invasioni di campo. La furia di alcuni tifosi della squadra di casa, come riporta l’Ansa, si è accanita contro l’attaccante ospite Pietro Iemmello, ex della sfida. Dopo aver segnato due reti nel primo, sollevando le proteste di parte del pubblico di casa, Iemmello stava per calciare il rigore del possibile 6-1 ma prima è partito un fitto lancio di oggetti, quindi uno pseudo tifoso è entrato in campo cercando di aggredirlo salvo poi essere fermato dagli steward.

Aggredito anche in panchina

Iemmello ha poi rinunciato a calciare il penalty ed è stato sostituito, ma anche in panchina ha rischiato di essere nuovamente aggredito. Causa dei tentativi di aggressione presumibilmente la retrocessione dei pugliesi in C dello scorso anno di cui l’attaccante è ancora considerato tra i maggiori colpevoli. Dopo la seconda rete del Foggia poi, che ha sancito il 6-2 finale, un’altra interruzione per invasione, con l’arbitro costretto a sospendere ancora il gioco per riportare ordine in campo e fuori. Anche i calciatori del Foggia si sono recati sotto la curva nord per provare a placare gli animi.

Le incresciose immagini di Foggia-Catanzaro:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA