Caso plusvalenze, tutti prosciolti in primo grado. Sospiro di sollievo per Juve e Napoli

Tutti prosciolti. Questa la sentenza di primo grado nell’ambito del processo sulle plusvalenze, che vede coinvolti ben 59 dirigenti di 11 società di calcio italiane: Juventus, Napoli, Sampdoria, Genoa ed Empoli in Serie A, in B Pisa e Parma. Il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Carlo Sica ha prosciolto tutte le società, i dirigenti e gli amministratori dei club deferiti dalla Procura Federale per aver contabilizzato nelle relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti a quelli consentiti dai principi contabili.

Caso plusvalenze: tutti prosciolti

Il Tribunale Federale ha quindi deciso di assolvere tutti, dal presidente della Juventus Andrea Agnelli a quello del Napoli Aurelio De Laurentiis. Le motivazioni saranno rese note nei prossimi giorni (una settimana circa) ma è stato accolto appieno il piano difensivo dei club. Le richieste della Procura Federale non prevedevano alcuna penalizzazione in classifica ma una serie di maxi sanzioni e inibizioni.

Caso plusvalenze

Ad esempio per Fabio Paratici, ex dirigente della Juventus ora al Tottenham e firmatario di 32 contratti con valutazioni giudicate ‘gonfiate’, erano stati chiesti 16 mesi e 10 giorni di inibizione; per il presidente Andrea Agnelli 12 mesi; per Pavel Nedved, Maurizio Arrivabene e altri membri del Cda juventino 8 mesi, con una multa da 800mila euro per il club.

Caso plusvalenze: la dirigenza della Juventus

Le richieste per Napoli, Samp, Empoli e Genoa

Per quanto riguarda il Napoli la Procura aveva chiesto 11 mesi e 5 giorni per il presidente De Laurentiis, 6 mesi e 10 giorni per la moglie, il figlio Edoardo e la figlia Valentina, mentre per Andrea Chiavelli 9 mesi e 15 giorni; 329mila euro di multa era stata la richiesta per il club partenopeo. Per la Sampdoria la richiesta della Procura era di 12 mesi per Massimo Ferrero, 8 mesi e 20 giorni al segretario generale Massimo Ienca e 195mila euro di ammenda al club.

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis attacca la federcalcio
Caso plusvalenze: l presidente del Napoli De Laurentiis

Per l’Empoli la Procura aveva chiesto 11 mesi e 15 giorni per il presidente Fabrizio Corsi e 42mila euro di multa per il club. Infine, il Genoa: la pena richiesta era un’inibizione di 6 mesi e 10 giorni per Enrico Preziosi, per Alessandro Zarbano 10 mesi e 15 giorni più una multa di 320mila euro.

Caso plusvalenze: il presidente dell’Empoli corsi

Niente di tutto questo, almeno per quanto concerne il primo grado di giudizio. Dopo la lettura delle motivazioni il procuratore federale Chinè deciderà se fare o meno ricordo.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA