Bayern fuori dalla Champions, Nagelsmann confessa: “Ho ricevuto 450 minacce di morte”

Il Bayern Monaco è stato eliminato, a sorpresa, ai quarti di finale di Champions League dopo aver perso contro il Villarreal. La sconfitta ha ferito gli animi dei tifosi bavaresi. E se c’è chi ha chiesto a gran voce l’esonero di Julian Nagelsmann, c’è anche chi ha minacciato di morte il tecnico e sua madre. A rivelarlo è il 34enne in conferenza stampa. 

Nagelsmann, minacce di morte a lui e alla madre

Il tedesco, dopo l’eliminazione dalla Champions League, è stato preso di mira sui social, in particolare su Instagram, e anche sua mamma ha ricevuto diversi insulti e minacce. Nagelsmann comprende le critiche, ma non accetta le minacce di morte: “Posso gestire bene le critiche. Ma la situazione è diversa con le 450 minacce di morte ricevute su Instagram. È normale quando vieni eliminato da una partita in cui sei il favorito e manchi il bersaglio. In realtà accade dopo ogni partita, indipendentemente dal fatto che vinciamo o perdiamo. Io non li leggo molto. Cancello sempre e di solito vedo solo la prima riga”. 

Il 34enne, inoltre, non riesce a comprendere e a tollerare le minacce alla madre: “È chiaro che molte persone vogliono uccidermi, ma ora stanno anche prendendo di mira mia madre, che non ha nulla a che fare con il calcio e l’eliminazione. È un po’ folle, ma se guardo a tutto questo, allora non potrò finire. Come faccio a affrontarlo? Non me ne frega un ca**o. Le persone dovrebbero scrivere quello che vogliono, ma pensarci un po’ di più. Non riesco davvero a capire”.

nagelsmann

Il futuro con il Bayern Monaco

Una situazione folle, ma Nagelsmann cerca di pensare agli impegni con il club. L’unica chance per la squadra bavarese in questa stagione resta la Bundesliga. La squadra, al momento, è prima in classifica con nove punti di vantaggio sul Borussia Dortmund e a quattro partite dalla fine: “Voglio che diventiamo campioni e idealmente nelle prossime due partite – ha aggiunto il tecnico – Poi pianificherò molto e voglio fare meglio il prossimo anno. Se piaccio a qualcuno, allora dovrei piacergli perché sono Julian Nagelsmann e non perché sono l’allenatore del Bayern, e se non gli piaccio , va bene anche questo. Non ho niente da dimostrare a nessuno tranne che a me stesso”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA