Arsenal-United, Bruno Fernandes sbaglia rigore: Rangnick spiega perché l’ha tirato lui e non CR7

Il Manchester United perde contro l’Arsenal per 3-1 e si allontana sempre più dalla zona Champions League. Tavares firma l’1-0, dopo mezz’ora Saka sigla il raddoppio dal dischetto, ma Cristiano Ronaldo accorcia subito le distanze. Quando lo United è sotto 2-1 all’Emirates, l’arbitro Craig Pawson assegna un rigore ai Red Devils per un fallo di mano di Nuno Tavares. Bruno Fernandes si fa avanti, il portiere Aaron Ramsdale si tuffa nella direzione sbagliata, ma il pallone colpisce il palo. Per il portoghese è il secondo errore dagli 11 metri in questa stagione e molti si sono chiesti come mai l’avesse tirato lui e non il connazionale, già autore della prima rete dello United. 

Perché ha tirato Fernandes e non Ronaldo

Il cinque volte Pallone d’Oro ha tirato gli ultimi tre rigori della squadra ma, contro l’Arsenal, si è presentato Fernandes dal dischetto. L’allenatore ad interim Rangnick, nel post partita, ha spiegato cos’è successo ai microfoni di talkSPORT . È stato proprio Ronaldo a lasciare il rigore al connazionale perché non se la sentiva: I due ne parlano e Cristiano mi ha detto che non si sentiva abbastanza bene, o che non si sentiva di tirare il rigore ed è per questo che Bruno l’ha tirato”.

fernandes

Ronaldo è tornato in campo nelle scorse ore, nella gara contro l’Arsenal, e ha saltato invece il match contro il Liverpool dopo la tragica morte del figlio appena nato. Alla domanda se la decisione di Ronaldo fosse stata influenzata da ciò, Rangnick ha risposto: “Non lo so. Dovrai chiederlo a lui. Hanno entrambi tirato rigori e trasformato rigori, quindi spetta a loro due decidere”.

La qualificazione in Champions League

L’errore di Fernandes nel secondo tempo ha ribaltato la partita a favore della squadra di Mikel Arteta e il tiro dalla lunga distanza di Granit Xhaka ha chiuso il match. Il tedesco ammette che le loro possibilità di qualificarsi per la Champions League della prossima stagione siano ormai scarse: “Matematicamente non è impossibile, ma non è molto realistico. Una vittoria oggi, o almeno un pareggio dopo essere stati sotto 2-0, ci avrebbe aiutato”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA