Nizza, vergognosi cori contro Emiliano Sala. L’allenatore Galtier sconcertato: “È surreale, non ho parole”

A dir poco vergognoso quanto accaduto mercoledì durante la sfida tra Nizza e Saint Etienne valida per la 36esima giornata di Ligue 1 e vinta per 4-2 dai padroni di casa. A rubare la scena infatti, e in maniera estremamente negativa, non è stato affatto quanto accaduto all’interno del rettangolo di gioco, bensì i gravissimi cori urlati dai “tifosi” dei rossoneri e volti ad offendere la memoria di Emiliano Sala, sfortunatissimo attaccante argentino scomparso in un incidente aereo nel 2019. Unanimi le condanne.

Infangata la memoria di Emiliano Sala

Sono passati quasi 3 anni e mezzo da quella maledetta notte in cui Emiliano Sala, attaccante che dal Nantes si stava trasferendo al Cardiff, morì in un incidente aereo mentre stava sorvolando la Manica proprio per raggiungere il suo nuovo club. Tutto il mondo del calcio, e non solo quello, ricorda con affetto lo sfortunato calciatore argentino, ma a quanto pare esiste anche qualche demente che ha la faccia tosta di infangarne la memoria. Ed i tifosi del Nizza, in occasione della sfida contro il Saint Etienne, hanno decisamente oltrepassato ogni limite.

emiliano sala spunta un audio shock

Il coro contro Sala

Al 9′ del primo tempo, minuto in cui i tifosi di Nantes e Bordeaux (ex squadre di Sala) tributano solitamente un coro ed un lungo applauso all’argentino, gli ultras nizzardi hanno cominciato ad intonare qualcosa di raccapricciante: “È un argentino che non nuota bene, Emiliano sott’acqua“. In Francia si dice sia stata una sorta di vendetta per sconfitta subita nella finale di Coppa di Francia contro il Nantes. Inutile dire che la condanna per quanto pronunciato dai “tifosi” è arrivata unanime e immediata.

La condanna del Nizza e di Galtier

Il club non riconosce in alcun modo i suoi valori né quelli dell’intera famiglia rossonera in questa impensabile e abietta provocazione di una minoranza dei suoi tifosi – si legge nel comunicato del club su Twitter – diamo tutto il nostro sostegno alla famiglia di Emiliano Sala e ai suoi cari“.

morte emiliano sala

Durissimo il commento del tecnico dei rossoneri Christophe Galtier: “Non ho parole per descrivere quello che abbiamo sentito. A nome del mio spogliatoio, del mio staff tecnico e medico, dei giocatori, vorremmo porgere le nostre scuse alla famiglia di Emiliano Sala e al Nantes. Si dice spesso che quello che vediamo negli stadi è un riflesso della società. Se questa è la nostra società, siamo davvero nella merda. È surreale per me. Queste persone devono stare a casa, se vengono per insultare la memoria di persone scomparse, possono restare a casa“, ha concluso l’allenatore, esprimendo un’opinione comune e condivisa.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA