Hiddink e il retroscena sull’Italia ai Mondiali del 2002: “Dopo la sconfitta con la Corea…”

Sono passati ormai quasi 20 anni da quel fatidico Mondiale di Corea e Giappone del 2002, ma il ricordo dell’eliminazione agli ottavi dell’Italia di Trapattoni contro i padroni di casa coreani con la disastrosa performance dell’ormai celeberrimo arbitro Byron Moreno è ancora indelebile. E Guus Hiddink, che della nazionale coreana era il commissario tecnico, ha rivelato in un’intervista a Four Four Two quanto accadde nello spogliatoio degli Azzurri dopo l’eliminazione.

Hiddink e quel Corea del Sud-Italia

Hiddink era il Ct della Corea del Sud ai Mondiali del 2002. Ed era quindi lì, in mezzo al campo, a godere dal vivo dell’eliminazione agli ottavi dell’Italia, in una partita nota per esser stata funestata dall’arbitraggio di Byron Moreno. “Capii lo stato d’animo degli italiani ma ho il mio punto di vista sull’arbitraggio di quella partita – racconta il tecnico olandese alla rivista Four Four Two – Può essere che il goal di Tommasi non fosse in fuorigioco ma prima di quell’episodio Totti avrebbe meritato l’espulsione per una gomitata“.

Il retroscena

L’Italia non si aspettava di essere eliminata dalla Corea del Sud“, continua l’allenatore olandese nel suo racconto. “Dopo il match sfasciarono lo spogliatoio. Alcuni giocatori, increduli, dicevano ‘Guardate quegli italiani…’ ma io mi stavo godendo la scena, il mio pensiero era ‘Lasciate che facciano a pezzi lo spogliatoio’. Mi stavo gustando quel momento“.

Probabile che la reazione degli Azzurri fu più o meno la stessa di tanti tifosi italiani nel salotto di casa…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA