Northampton perde ai playoff, tifosi invadono il campo e lanciano fumogeni agli avversari

Il Northampton ha perso contro il Mansfield nelle semifinali dei playoff della League Two e i tifosi non hanno preso per niente bene la sconfitta e l’eliminazione. I Cobblers,  al Sixfields Stadium, non sono stati in grado di ribaltare lo svantaggio di 2-1 dell’andata e hanno perso per 1-0. Una sconfitta complessiva per 3-1, che ha condannato la formazione di Brady all’eliminazione dai playoff

Tifosi Northampton lanciano fumogeni agli avversari

Due tifosi del Northampton, però, non l’hanno presa bene. I due hanno abbandonato gli spalti, hanno superato gli steward e sono entrati in campo. Una volta raggiunto il terreno di gioco, sono andati verso i giocatori del Mansfield e hanno lanciato dei fumogeni. Uno di loro ha persino affrontato l’attaccante degli Stags Jordan Bowery. Il Sun ha riferito che i due invasori hanno lanciato un fumogeno anche contro la loro squadra. 

Northampton

L’invasione al Sixfields Stadium è avvenuta appena 24 ore dopo che l’attaccante dello Sheffield United Billy Sharp è stato colpito alla testa da un tifoso dopo il match contro il Nottingham Forest. I tifosi del Forest hanno invaso il campo dopo la vittoria ai rigori e uno di loro ha dato una testata al 36enne, facendolo cadere a terra. L’uomo è stato poi individuato e arrestato dalla polizia del Nottinghamshire, e il club ha fatto sapere che non potrà più accedere allo stadio del Nottingham Forest. 

Questo, però, non è l’unico incidente della serata ad aver creato scalpore. Anche l’attaccante dei Blades Oli McBurnie è finito nella bufera per un video che circola online. Nella clip sembra che il giocatore stia calpestando un tifoso del Forest durante l’invasione del campo. McBurnie, però, ha chiarito tutto su Twitter. L’attaccante ha spiegato che in realtà stava cercando di scavalcare il fan. 

L’EFL avverte i club: “Seguiranno azioni punitive”

I club, dopo gli episodi del City Ground e del Sixfields Stadium, sono stati minacciati di chiusura degli stadi e detrazioni di punti. L’EFL l’ha annunciato in una nota ufficiale: “Riconosciamo che questa illegalità è condotta da una piccola minoranza di individui e la maggioranza che assiste alle partite è un merito per il loro club. Tuttavia, non è accettabile che i fan entrino nel campo di gioco in qualsiasi momento, dato che l’obiettivo dell’EFL è garantire che le nostre partite rimangano sicure e accoglienti per tutti. Questa estate valuteremo quali ulteriori misure sono a nostra disposizione, compreso il potenziale utilizzo di riduzioni di capacità o mitigazioni simili. Seguirà un’azione punitiva per coloro che continueranno a non rispettare i regolamenti di terra e infrangere la legge durante le partite”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA