Parola agli “sconfitti”: l’intervista di Inzaghi che (quasi) nessuno ha sentito

Con la facile vittoria per 3-0 sul campo del Sassuolo, il Milan si è laureato campione d’Italia per la 19esima volta della sua storia. Inutili dunque i tre punti conquistati dall’Inter contro la Sampdoria. Grandi festeggiamenti in casa rossonera, con i tifosi ad aspettare il ritorno della squadra fino a tarda notte e Zlatan Ibrahimovic a fare da mattatore. Ed è normale che le parole degli “sconfitti” ed in particolare del tecnico nerazzurro Simone Inzaghi, siano passate decisamente in sordina.

Le parole di Inzaghi

Per una Milano rossonera che festeggia, ce n’è una nerazzurra che si lecca le ferite. La volata Scudetto l’ha vinta per un’incollatura la squadra di Pioli, e Simone Inzaghi nell’intervista rilasciata dopo l’inutile vittoria contro la Sampdoria, rende onore agli avversari elogiando comunque la stagione dei suoi: “Complimenti al Milan, hanno fatto una stagione straordinaria anche loro. Mi viene da fare un plauso ai miei ragazzi. Poi a mente fredda analizzeremo dove avremmo potuto prendere quella vittoria in più. È stato un bellissimo duello, ci siamo giocati lo Scudetto fino alla fine. Sono stati bravi, onore anche al Milan, hanno fatto un bellissimo percorso“, ha detto il tecnico piacentino a Dazn.

Inter-Milan Simone Inzaghi

“Amaro in bocca”

Essere arrivati secondi dispiace, ti rimane l’amaro in bocca. Abbiamo vinto nove delle ultime dieci partite, dobbiamo lavorare per limare questi due punti di distacco col Milan. A Luglio dicevano che l’Inter non sarebbe arrivata tra le prime quattro o al massimo quarta, in 3-4 mesi l’opinione sull’Inter era già cambiata grazie al nostro lavoro e grazie a questi giocatori“, continua Inzaghi. “Abbiamo fatto un percorso bellissimo, se mi volto indietro vedo due trofei alzati davanti ai nostri tifosi. In Champions perso solo con le due finaliste, forse non l’avrei neanche immaginato. Poi arrivare secondi non piace a nessuno, ma rimane l’orgoglio per quanto fatto. L’applauso finale della Curva, l’arrivo a San Siro, è stato tutto molto bello“.

Futuro

Inzaghi ha poi parlato del proprio futuro: “Nei prossimi giorni ci incontreremo con il presidente Zhang e parleremo del futuro di questa squadra e di questa società. Bisogna fare le cose fatte bene perchè abbiamo un seguito e abbiamo tifosi che meritano altre gioie. Altre brutte sorprese sul mercato? Non lo so, adesso dovrò incontrare la società. Quelle della scorsa estate sono state tre perdite molto importanti, perchè oltre a Lukaku ed Hakimi abbiamo perso anche Eriksen. Ci siamo passati e abbiamo lavorato tantissimo per essere ancora competitivi ed alzare dei trofei. L’auspicio è di ripartire nei migliori dei modi con un organico sempre più competitivo“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA