ESCLUSIVA – La prima di Onana a San Siro. Abbraccio con Zanetti e sfottò di Materazzi: “0 pressioni!” (VIDEO)

Lunedì sera allo stadio Meazza si è giocato l’Integration Heroes Match, un’amichevole di beneficenza fortemente voluta da Eto’o. Il camerunense per l’occasione ha invitato giocatori di ieri (tra cui Totti, Shevchenko, Pirlo e tanti altri) e di oggi a sfidarsi (Onana e Dybala) in una partita che aveva come unico scopo la sensibilizzazione ai temi dell’integrazione e dell’inclusione. Prima del match, i protagonisti dell’evento si sono ritrovati allo Sheraton Hotel di Milano. Tra questi Onana, neo portiere dell’Inter, che ha salutato le leggende nerazzurre tra cui Materazzi e Javier Zanetti.

Il benvenuto di Materazzi e Zanetti a Onana

Onana è stato a Milano un paio di giorni, giusto il tempo per una chiacchierata con la dirigenza nerazzurra e per salutare Eto’o, suo amico e mentore. L’ex attaccante camerunense, gli ha fatto da cicerone nel capoluogo lombardo e gli ha consigliato dove prendere casa. Pare che una delle possibilità sia trasferirsi in uno stabile di lusso non lontano da viale della Liberazione, sede del club nerazzurro, e con tanti inquilini rossoneri.

Lunedì, prima dell’Integration Heroes Match. Eto’o gli ha presentato le leggende nerazzurre. Onana è apparso emozionato nel conoscere Javier Zanetti e compagni, come testimoniato dal nostro video.

@chiamarsibomber #Onana si presenta agli interisti del triplete prima della partita di beneficenza organizzata da Eto’o 🤜🤛 #LeggendeDelCalcio #TikTokCalcio #Materazzi #Zanetti (📹 @lisaoffside ♬ suono originale – Chiamarsi Bomber

Onana conosce Simone Inzaghi

André Onana è cresciuto nella cantera del Barcellona ma è esploso nell’Ajax con cui ha giocato per sei stagioni vincendo tutto in Olanda. Col contratto in scadenza, ha deciso di non rinnovare coi lancieri e di accettare la proposta dell’Inter su consiglio di Eto’o.

Martedì ha fatto un salto alla Pinetina dove ha conosciuto di persona Simone Inzaghi che gli ha assicurato che con Handanovic non ci sarà nessun dualismo ma solo una sana competizione.

inzaghi-e-handanovic
Simone Inzaghi e Handanovic

Il numero 1 slovacco gli farà da chioccia per farlo ambientare più velocemente in serie A. Intanto André ha già iniziato a prendere lezioni private di italiano e ha promesso di masticarlo ancora meglio per il ritiro del 6 luglio.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA