Chelsea, l’addio di Abramovich: “È stato un onore far parte del club. Auguro il meglio alla nuova proprietà”

Dopo 19 anni si chiude ufficialmente il regno di Roman Abramovich a Stamford Bridge. Il magnate russo ha accettato di vendere la squadra della Premier League per 4,25 miliardi di sterline a un consorzio guidato dal comproprietario dei Los Angeles Dodgers Todd Boehly, che è sostenuto da Clearlake Capital. L’annuncio del club londinese è arrivato nella giornata di sabato: “Il Chelsea Football Club può confermare che ieri sera (venerdì, ndr) è stato stipulato un accordo definitivo per vendere il Club al consorzio Todd Boehly/Clearlake Capital. Si prevede che la transazione sarà completata lunedì. Il Club fornirà ulteriori aggiornamenti”.

L’addio di Abramovich al Chelsea

Il Chelsea pone così fine alle continue indiscrezioni sulla cessione del club. Dopo l’annuncio della società Blues, arriva anche il messaggio del magnate russo. Roman Abramovich ha salutato con emozione i tifosi del Chelsea e la squadra: “Sono passati quasi tre mesi da quando ho annunciato la mia intenzione di vendere il Chelsea. Durante questo periodo, la squadra ha lavorato duramente per trovare il proprietario giusto per il club. La proprietà del Chelsea comporta una grande responsabilità. Da quando sono arrivato al Chelsea quasi vent’anni fa, ho assistito in prima persona a ciò che questo Club può ottenere”.

Chelsea

Abramovich spiega poi come è stato scelto il nuovo proprietario: “Il mio obiettivo è stato quello di garantire che il prossimo proprietario abbia una mentalità che consentirà il successo per la squadra maschile e femminile, nonché la volontà e la spinta per continuare a sviluppare altri aspetti chiave del Club, come l’Academy e il lavoro fondamentale di Fondazione Chelsea. Sono lieto che questa ricerca sia giunta a una conclusione positiva. Nel consegnare il Chelsea ai suoi nuovi padroni di casa, vorrei augurare loro il miglior successo, sia dentro che fuori dal campo”.

abramovich urlo di munch

Abramovich: “È stato un onore”

Infine i saluti e i ringraziamenti: È stato un onore della vita far parte di questo club. Vorrei ringraziare tutti i giocatori, lo staff e, naturalmente, i fan passati e attuali del club per questi anni incredibili. Sono orgoglioso del fatto che, grazie ai nostri successi congiunti, milioni di persone ora beneficeranno della nuova fondazione di beneficenza che è stata creata. Questa è l’eredità che abbiamo creato insieme. Grazie, Roman”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA