Il declino di Sturridge: l’attaccante silurato anche in Australia

Ad inizio carriera sembrava destinato a diventare un pilastro della Nazionale Inglese, ma la carriera di Daniel Sturridge ha preso invece inaspettatamente una piega del tutto diversa. Dopo aver vissuto le sue migliori stagioni al Liverpool tra il 2013 ed il 2019 (nel mezzo un prestito al West Bromwich), la vita calcistica del classe ’89 ha subito un inarrestabile declino: prima l’alquanto deludente annata tra le fila dei turchi del Trabzonspor, poi, dopo un anno da svincolato, la firma ad Ottobre 2021 per gli australiani del Perth Glory. I quali, dopo meno di otto mesi e solo sei misere presenze, hanno preso la decisione di licenziarlo.

Sturridge con le valigie pronte

Passare da essere l’attaccante (quasi) titolare della Nazionale Inglese a venir licenziato da un club australiano. Questa, in estrema sintesi, la parabola calcistica di Daniel Sturridge, quasi 33enne attaccante nativo di Birmingham. Sturridge, che con la maglia della Nazionale dei Tre Leoni vanta 26 presenze e 8 goal, è in procinto di essere infatti silurato dal Perth Glory, club della A-League australiana che lo aveva ingaggiato lo scorso Ottobre. Dal giorno della firma l’ex City, Chelsea e Liverpool ha collezionato tra infortuni e problemi vari la miseria di 138 minuti, distribuiti in sei presenze. Troppo poco per meritarsi una conferma.

Le parole dell’ad del club

È stato deludente“, ha dichiarato senza troppi giri di parole al SEN’s The Global Game Tony Pignata, amministratore delegato del club. “Avevamo grandi speranze quando abbiamo ingaggiato Daniel. Non ha funzionato. Il prossimo anno? Dubito che gli offriremo un altro contratto, ma a fine stagione ci siederemo per discutere. Daniel è deluso come lo siamo tutti per quello che è successo“.

Per l’attaccante forse è arrivato il momento di iniziare a fare le valigie…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA