Un flop di nome Danny Drinkwater: il rapporto costo-partite giocate con il Chelsea è impietoso

Era l’Agosto del 2017 quando il Chelsea ebbe la (col senno di poi) sciagurata idea di ricomporre la coppia di centrocampo del Leicester campione d’Inghilterra del 2016 portando a Stamford Bridge Danny Drinkwater per ricongiungerlo al francese N’Golo Kante. Furono quasi 38 i milioni di sterline sborsati da Abramovich per strappare alle Foxes l’inglese classe ’90. Una cifra che si sarebbe poi rivelata uno dei peggiori investimenti della storia del calcio moderno. Pochi giorni fa, dopo la miseria di 23 partite in 5 anni con i Blues ed una lunga serie di prestiti, l’esperienza di Drinkwater con i londinesi si è definitivamente conclusa. E tirando le somme è costata veramente cara…

Fiasco Drinkwater

Il contratto quinquennale firmato da Danny Drinkwater nel 2017 con il Chelsea scadrà il prossimo 30 Giugno, e l’unica certezza è che i Blues non glielo rinnoveranno. L’avventura a Stamford Bridge del centrocampista inglese infatti si è rivelata un vero e proprio flop. O meglio, considerando il rapporto tra il prezzo pagato da Abrahmovic per strapparlo al Leicester e d il suo utilizzo, può essere tranquillamente considerato il più grande flop della storia recente del calciomercato. Furono 38 i milioni di sterline pagati dal Chelsea alle Foxes, mentre sono state appena 23 le presenze collezionate dal nativo di Manchester con la maglia dei londinesi. In pratica Drinkwater è costato ai Blues la bellezza di 1,6 milioni di sterline a partita

Un declino inesorabile

Dopo aver raggiunto anche la Nazionale durante il periodo d’oro di Leicester, dal suo arrivo a Londra il centrocampista ha iniziato subito a faticare. Dopo sporadiche occasioni avute con Conte è finito nel dimenticatoio con Sarri, per poi essere spedito in prestito negli anni successivi. Burnley, Aston Villa, Kasimpasa in Turchia e Reading in Championship. E solo nell’ultima stagione è riuscito a trovare continuità tornando anche al goal dopo ben 5 anni. Nel mezzo un processo per guida in stato d’ebbrezza e una rissa fuori da un locale di Manchester.

drinkwater pestato a sangue

Il messaggio d’addio ai Blues

Tramite la sua pagina Instagram, Drinkwater ha voluto salutare i londinesi tramite un post social: “Il mio tempo al Chelsea è giunto al termine. In realtà è molto strano scriverlo. Io, il club e i tifosi siamo estremamente delusi dal risultato, su questo non ci sono dubbi. Gli infortuni, il modo in cui sono stato trattato, gli errori che ho commesso, i problemi in campo, la mancanza di opportunità… l’elenco delle scuse potrebbe essere infinito ma non vorrei e non posso cambiare quello che è successo“.

“Guarderò i punti positivi degli ultimi 5 anni: ho giocato con grandi giocatori, sono stato allenato da brillanti manager, ha lavorato con degli staff eccezionali, ha incontrato persone fantastiche, ho vissuto in posti meravigliosi, ho viaggiato per il mondo e ho vinto nuovi trofei. Il calcio è uno sport fantastico, ma è stata una pessima decisione. Mi scuso con i tifosi del Chelsea per com’è andata”.

Certo è che dalle parti di Stamford Bridge saranno in pochi a rimpiangerlo…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA