Nations League, De Bruyne: “Dopo una stagione così dura non ci voleva”. Van Dijk: “Pazzesco giocare ancora”

Tutti contro la Nations League. La prima giornata della UEFA Nations League è entrata nel vivo, ma non mancano le critiche. Molti allenatori non apprezzano questa competizione e non sono gli unici. Kevin De Bruyne e Virgil Van Dijk si schierano contro il torneo continentale, che arriva al termine di un calendario molto fitto. 

Klopp e Courtois contro la Nations League

Solamente alcune settimane fa era stato Jurgen Klopp ad esprimere il proprio parere in merito alla Nations League. Il tedesco non ha fatto giri di parole e ha bollato la competizione come ridicola, invitando la UEFA a spendere i soldi in altro modo: La Nations League è una delle idee più ridicole nel mondo del calcio. I giocatori, dopo 70 partite stagionali, sono costretti a disputare poi quattro, cinque, sei partite con le Nazionali… Preferirei che la UEFA prendesse più soldi dalla finale di Champions League e si liberasse di questa competizione”.

figlio segreto courtois

Qualche mese prima, e nello specifico al termine della finale per il terzo e quarto posto contro l’Italia giocata a Torino, era stato Courtois ad attaccare la UEFA: Qui si gioca solo per soldi e dobbiamo essere onesti. Noi giochiamo solo perché per la UEFA sono soldi extra”.

Critiche anche da De Bruyne e Van Dijk

Ora arriva il parere negativo di altri due giocatori. Kevin De Bruyne, ai microfoni di HLN. be, ha criticato la Nations League: “Dopo una stagione così dura, il corpo è completamente in decompressione e giocare altre quattro partite in dieci giorni diventa un problema. Il corpo ha bisogno solo di un po’ di riposo. Queste partite non ci volevano, io penso che chi organizza deve capire anche che veniamo da due stagioni incredibili causa Covid, la prossima inoltre c’è il Mondiale e magari riposare qualche settimana in più ci sarebbe servito”.

de Bruyne e messi

Della stessa opinione, l’olandese Van Dijk:Penso che sia pazzesco che ci siano ancora quattro partite da giocare dopo una stagione così lunga. In ogni caso è il calendario e dobbiamo accettarlo. Certamente qualcuno dovrebbe prendere in considerazione che al termine di tanti impegni giocare quattro partite in termini così ravvicinati aumenta la possibilità di infortunarsi. Anche i giocatori dovrebbero partecipare a queste discussioni. Non ho molto altro da aggiungere su questo argomento”.

Van Dijk agli europei

Il difensore del Liverpool, comunque, giocherà solo la partita contro il Belgio del 3 giugno. A ribadirlo è il CT degli Oranje Van Gaal, anche lui contrario a un calendario così fitto: “Dobbiamo essere seri. Ha giocato più di sessanta partite per il Liverpool in stagione, ed è reduce da un grave infortunio. Non ce la fa più e dopo questa partita, gli darò il riposo di cui ha bisogno”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA