Salah non dimentica Parigi: “Sacrificherei tutti i premi personali pur di rigiocare la finale di Champions”

Mohamed Salah non dimentica la serata di Parigi. L’egiziano, nelle scorse ore, ha detto che sacrificherebbe tutti i premi personali pur di rigiocare la finale di Champions League contro il Real Madrid. I Blancos hanno vinto la loro quattordicesima coppa dalle grandi orecchie grazie a una vittoria per 1-0. Allo Stade de France, è Vinicius Junior a regalare il successo alla formazione di Carlo Ancelotti con un gol nel secondo tempo.

Il Liverpool ha tentato il tutto per tutto ma è stato ripetutamente ostacolato da Thibaut Courtois. Il portiere ha effettuato nove parate, un record in una finale di Champions League da quando Opta ha iniziato a registrare dati nel 2003-04.

Liverpool, la sconfitta di Parigi

La sconfitta di Parigi ha posto fine alla stagione del Liverpool, che ha vinto solo la Carabao Cup e la FA Cup. Salah ha vinto comunque diversi riconoscimenti individuali per i suoi gol e i suoi assist, ma ha ricevuto anche i premi FWA e PFA Fans’ Player of the Year. Il 29enne, però, insiste sul fatto che guarderà alla stagione 2021-22 con rammarico dopo aver fallito ancora una volta contro il Real in finale. Salah sperava di avere la sua rivincita dopo la finale di Champions League 2017-18, ma non è andata così. 

Salah olimpiadi

Le parole di Mohamed Salah

L’egiziano ha affidato le sue parole a Twitter: “Essere riconosciuto dai fan e dai giornalisti sportivi nella stessa stagione è qualcosa di speciale che non dimenticherò mai. Comunque rinuncerei a tutti quei premi personali per avere la possibilità di rigiocare quella finale, ma non è così che funziona il calcio. Non posso esprimere a parole quanto volevamo riportare quel trofeo al Liverpool, ma alla fine non ci siamo riusciti. Non posso ringraziare abbastanza i tifosi per il vostro supporto. È stata una stagione lunghissima ma una parte di me si augura che la prossima ricominci domani”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA