Mondiali, la statua della testata di Zidane a Materazzi sarà di nuovo esposta a Doha

Il Qatar reinstallerà la statua della testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi. L’opera d’arte, nel 2013, aveva scatenato parecchie polemiche nel paese del Medio Oriente, tanto da essere rimossa dopo pochi giorni. A distanza di nove anni, però, tornerà in bella mostra in un museo dello sport.  

Le polemiche sulla statua della testata

La famosissima testata di Zizou a Marco Materazzi della finale dei Mondiali 2006 è stata immortalata sotto forma di un’opera in bronzo di cinque metri intitolata “Coup de tete”. La statua, opera dell’artista franco-algerino Adel Abdessemed, è stata originariamente presentata a Doha nel 2013, ma è stata rimossa pochi giorni dopo. La scultura, infatti, aveva scatenato delle furiose polemiche. 

mondiali

Secondo Reuters, gli abitanti del Qatar avevano criticato l’opera d’arte, definendola come un inno alla violenza. Altri l’hanno etichettata come anti-islamica, altri ancora l’hanno bocciata perché “promuoveva l’idolatria”. 

L’Autorità per i musei, all’epoca, ha ordinato quindi di trasferire l’opera di bronzo nel Museo di arte araba moderna (Mathaf) di Doha. Ma ora, in occasione dei Mondiali, il piccolo Paese del Golfo Persico ci ripensa e decide di esporre ancora una volta la statua. 

Mondiali, l’opera d’arte sarà esposta ancora

Ad annunciarlo è la presidente dei musei del Qatar Sheikha al-Mayassa al-Thani: “L’evoluzione avviene nelle società. Ci vuole tempo e le persone possono criticare qualcosa all’inizio, ma poi lo capiscono e si abituano”.

La presidente ha ammesso che la posizione iniziale dell’opera, all’aperto, non era corretta. La statua adesso sarà esposta in un museo dello sport: “Zidane è un grande amico del Qatar. Ed è un grande modello per il mondo arabo. L’arte, come qualsiasi altra cosa, è una questione di gusti. Il nostro obiettivo è dare potere alle persone”. L’al-Mayassa ha anche affermato che l’opera sarebbe stata esposta ancora per stimolare conversazioni “sullo stress per gli atleti e l’importanza di affrontare i problemi di salute mentale”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA