La denuncia dello Shakhtar: “Approfittano della situazione per rubarci i giocatori”

La situazione in Ucraina, com’è ormai tristemente noto, è molto delicata. In un contesto del genere è già praticamente impossibile pensare di tornare alla normalità, figurarsi tornare a giocare a calcio. A tutto questo c’è da aggiungere la decisione della Fifa di “liberare” i calciatori stranieri sotto contratto con i club ucraini e russi, che di fatto ha dato il via ad una fuga di massa dai due paesi. E c’è chi sta cercando di approfittare della situazione, come denunciato dal direttore generale dello Shakhtar Donetsk Sergei Palkin.

Lo sfogo del dg dello Shakhtar

In un durissimo sfogo al The Athletic, il dg dello Shakhtar Donetsk Sergei Palkin ha voluto denunciare tutti coloro che in qualche modo stanno traendo giovamento dalla situazione venutasi a creare in Ucraina: “Tutti stanno provando ad approfittare di questa situazione, soprattutto gli agenti dei calciatori”, ha esordito il dirigente ucraino. “È un’estate molto diversa dalle altre, non ci troviamo a comprare giocatori ma a venderli. Onestamente, cosa possiamo offrire a un calciatore straniero in questo momento? Giocheremo la Champions ma non sappiamo ancora dove. Se riusciamo a giocare il campionato all’estero, possiamo trattenere qualcuno altrimenti non abbiamo chance, nessuno verrebbe a giocare in Ucraina“.

Il dg dello Shakhtar Donetsk Sergei Palkin

“Cercano di distruggerci”

Alcuni agenti stanno cercando di distruggerci e di rubarci i calciatori – ha tuonato Palkin – contattano gli altri club e dicono loro di non pagarci perchè possono rompere i contratti. Non potete immaginare quello che sta succedendo. Alcuni assicurano che la Fifa farà in modo che tutti gli stranieri in Ucraina possano svincolarsi, cercano di manipolare la situazione“. Poi un appello alla Fifa: “Spero che prenda posizione e venga in nostro aiuto altrimenti sarebbe una catastrofe per il calcio ucraino“. Appello al momento rimasto inascoltato, perchè “le nuove direttive mettono il potere di decidere la sospensione dei contratti nelle mani dei procuratori“, come ha spiegato con rammarico lo stesso dirigente dello Shakhtar.

Il dg dello Shakhtar tuona contro i procuratori

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA