Il surreale infortunio di Paquetà: dito squarciato per giocare…con un aquilone

Gli infortuni sono parte integrante della vita dei calciatori, professionisti o meno, ma ci sono delle volte in cui certi problemi fisici potrebbero essere facilmente evitati. Di sicuro il centrocampista del Lione Lucas Paquetà avrebbe potuto fare a meno di tagliarsi in maniera molto profonda un dito della mano giocando con un aquilone. Strano ma vero, il brasiliano ex Milan si è infortunato proprio così, come lui stesso ha raccontato attraverso una storia Instagram.

L’assurdo infortunio di Paquetà

Paquetà, pubblicando una foto sorridente e con la mano ingessata in bella vista, ha raccontato su Instagram la sua spiacevole disavventura: “Richiamare i giochi fatti da bambino ha anche le sue conseguenze”, ha scritto il brasiliano. Oggi sono andato a far volare un aquilone e mi sono tagliato un dito. Non un infortunio che può compromettere il proseguimento della sua carriera, ma che comunque lo costringerà ad andare sotto i ferri: “Per evitare qualsiasi problema di movimento in futuro domani mi sottoporrò ad un piccolo intervento“.

L’infortunio di Paquetà

Non il primo infortunio “strano” nel calcio

Quello capitato a Paquetà è solo l’ultimo di una lunga serie di strani infortuni occorsi ai calciatori nel corso degli anni. Basti pensare a Shelton, giocatore dell’Hartlepool, che ad Aprile si è fatto male a causa di un cotton fioc rimasto incastrato nell’orecchio; o andando più indietro c’è l’esempio di Tevez che si infortunò scivolando in bagno; e poi c’è Asensio messo ko da una ceretta o Rio Ferdinand che si lesionò i tendini del ginocchio per aver tenuto le gambe distese sul tavolino troppo a lungo.

paquetà
L’infortunio di Paquetà

Di infortuni surreali ce ne sono stati, ma di sicuro quello con l’aquilone mancava ancora all’appello…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA