Diogo Santos fa causa a EA. Il giocatore chiede risarcimento e accusa: “A Messi 50 milioni”

Diogo Santos fa causa alla società Electronic Arts. Il giocatore portoghese ha intentato una causa contro la società statunitense che sviluppa e fornisce giochi elettronici FIFA, chiedendo un risarcimento per l’uso “improprio e abusivo” della sua immagine. Nel ricorso, depositato presso il Tribunale di Braga, il 37enne chiede oltre 53.900 euro per danni materiali e non. Santos è il primo calciatore a far causa all’EA.

Diogo Santos fa causa a EA e accusa: “A Messi 50 milioni”

Il portoghese, centrocampista del Felgueiras, sostiene che la società californiana EA abbia utilizzato, senza la sua autorizzazione, il suo nome, la sua immagine e le sue caratteristiche personali e professionali nei videogiochi che produce. L’utilizzo indebito sarebbe avvenuto in FIFA 19, e FIFA Manager 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014. L’accusa, come riporta Ojogo, sostiene inoltre che il giocatore “non ha mai dato espressa autorizzazione, e nemmeno tacita autorizzazione, a nessuno”, per essere incluso in quei videogiochi.

Diogo Santos

Diogo Santos dice di aver scoperto che EA Sports paga “una vera fortuna ad alcuni giocatori, come Lionel Messi, che riceve 50 milioni di dollari americani per apparire nei loro giochi”. Quindi ora il centrocampista, come spiegano i suoi avvocati, chiede all’azienda californiana un risarcimento: Santos non pretende di ricevere quello che viene pagato a Lionel Messi, ma tale notizia prova che il valore richiesto, considerando la capacità economica dell’impresa e quello che paga ad alcuni giocatori, è molto modesto”.

Il Tribunale di Braga dovrà decidere

Il ricorso è stato depositato presso il Tribunale di Braga, ma nel settembre 2021 la sede affermò di non essere “competente internazionalmente” e rigettò la causa. Il calciatore, a quel punto, si è rivolto al Supremo Tribunal de Justiça, che ha stabilito che a Braga si potrà procedere: “I tribunali portoghesi sono competenti a livello internazionale per decidere un’azione in cui un calciatore professionista che ha esercitato prevalentemente la sua attività in Portogallo chiede il risarcimento dei danni causati dall’uso non consentito del suo nome e della sua immagine nei videogiochi FIFA prodotti negli Stati Uniti d’America e diffuso in tutto il mondo”. Ora, si attendono sviluppi…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA