Messico, il Real San Luis annuncia l’arrivo di Ronaldinho ma non si sa che ruolo avrà

Ronaldinho torna in Messico e, nello specifico, si unisce al Real San Luis, una delle nuove squadre della seconda divisione messicana. In che ruolo? Non si sa, è un mistero. Il club di Potosí, fondato poche settimane fa, ha pubblicato sui propri profili social un post per annunciare l’arrivo del brasiliano, ma non ha fornito dettagli sulle funzioni che l’ex giocatore dovrà svolgere.

Ronaldinho al Real San Luis, ma non si sa in che ruolo

Una cosa è certa, l’ex Barcellona non sarà nella rosa del club. Secondo il regolamento, infatti, il 42enne non può giocare nella seconda divisione messicana perché quest’ultima ha dei limiti di età. Si possono iscrivere solamente calciatori nati tra il 1998 e il 2000. Il ruolo di Ronaldinho rimane dunque un mistero. Secondo alcune voci, il brasiliano avrebbe firmato un accordo con il Real San Luis per ricoprire una posizione manageriale.

Ma si parla anche di un’altra possibilità. L’ex giocatore di Querétaro, spiega il quotidiano As, potrebbe semplicemente essere l’attrazione più grande per la presentazione ufficiale della squadra. Un accordo a tempo determinato, che si dovrebbe chiudere quindi in poche ore.

Il mistero verrà risolto presto

Sicuramente, Ronaldinho non sarà il tecnico della squadra. Il Real San Luis, infatti, ha già scelto l’allenatore e sarà Raúl Arias, che torna in Messico dopo aver lavorato per anni in Guatemala. Arias, come dichiarato alla stampa al suo arrivo nel nuovo club di seconda divisione, si è detto entusiasta per la nuova avventura: “Sono felice dell’opportunità di gestire, è una categoria difficile e buona. Principalmente sono contento perché si fa nella mia città, con i tifosi che amo tanto”.

ronaldinho domiciliari in paraguay

Il mistero su Ronaldinho per ora rimane, ma presto si saprà qualche dettaglio in più. Nei prossimi giorni, il Real San Luis, attraverso i propri social, svelerà quale sarà il ruolo del 42enne nella squadra. Per l’ex Milan si tratta di un ritorno. Il brasiliano era già stato in Messico, ma da giocatore. L’ex trequartista infatti, nel 2014, ha indossato la maglia del Queretaro. Un’avventura che si è protratta fino a qualche mese prima del ritiro.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA