Psg, Pochettino punta i piedi e batte ancora cassa: i 15 mln di buonuscita non bastano

Il Paris Saint Germain sembrava da qualche settimana aver trovato un accordo di “divorzio” con il suo ormai ex allenatore Mauricio Pochettino, a cui i parigini garantirebbero ben 15 milioni di euro come buonuscita. Sembrava, appunto, perchè secondo quanto riportato da L’Equipe per il tecnico argentino la cifra dovrebbe essere ulteriormente alzata, e questo a causa di una clausola presente nel suo contratto ed in quello dei suoi collaboratori.

La richiesta di Pochettino

Secondo il noto giornale sportivo francese, nel contratto di Pochettino con il Psg è presente una “clausola fedeltà“, secondo la quale al tecnico argentino e ai suoi collaboratori sarebbero spettati 2 milioni di euro in caso di permanenza al Parco dei Principi anche nella stagione 2022/2023. Una clausola decaduta secondo i parigini, ma non secondo l’allenatore ed il suo staff, la cui volontà era quella di rimanere a Parigi ancora a lungo. I 15 milioni pattuiti quindi salirebbero a 17, con i francesi che però non sembrano essere troppo d’accordo…

Pochettino

Galtier in stand-by

Questi 2 milioni sembrano essere il motivo per il quale il Psg non ha ancora ufficializzato l’esonero dell’allenatore ex Tottenham nè tantomeno l’ingaggio del nuovo tecnico Christophe Galtier, per il quale ha versato 10 mln al Nizza e con cui ha da tempo trovato l’accordo economico (biennale da 4 mln di euro a stagione). A pochi giorni dal raduno, che prenderà il via la prima settimana di Luglio, in casa parigina si vive una situazione di imbarazzante stallo. Probabile che Al-Khelaifi sia costretto a mettere nuovamente mano al portafogli…

Galtier

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA