Boca Juniors, Benedetto calcia in orbita il rigore decisivo in Libertadores, e il Corinthians lo sfotte (VIDEO)

Serata amara, anzi amarissima per il Boca Juniors, sconfitto ai rigori dal Corinthians alla Bombonera nella decisiva sfida di ritorno degli ottavi di finale di Copa Libertadores. Protagonista in negativo del match è stato l’attaccante Dario Benedetto, il quale ha sbagliato ben due penalty: il primo durante il primo tempo, il secondo, in maniera decisamente eclatante, nella serie conclusiva dei calci di rigore. E per lui oltre al danno la beffa: il club brasiliano ha infatti pensato bene di sfotterlo un po’ sui social…

Benedetto tradisce il Boca Juniors

Dopo lo 0-0 della gara d’andata alla Neo Quimica Arena di San Paolo, Boca Juniors e Corinthians si sono giocati alla Bombonera un posto nei quarti di finale di Copa Libertadores. A spuntarla sono stati i brasiliani, vincitori ai calci di rigore dopo che la partita si era chiusa con un pareggio a reti bianche. Serata più che negativa per Dario Benedetto, attaccante degli Xeinezes visto in Europa con le maglia di Olympique Marsiglia ed Elche: il 32enne ha infatti calciato sul palo un rigore assegnato alla mezz’ora del primo tempo, ma soprattutto ha mandato alle stelle quello che avrebbe potuto portare i suoi tra le prime 8 del Sudamerica, in una serie finita poi ad oltranza.

Il Corinthians ringrazia

A rendere ancora più amara la serataccia di Benedetto, uscito in lacrime dall’iconico stadio di Buenos Aires, ci hanno pensato quei simpaticoni del Corinthians. Al termine del match infatti sul proprio account Twitter ufficiale il club paulista ha pubblicato un’immagine di un tesserino finto con foto e dati dell’attaccante del Boca Juniors: una tessera di socio dei brasiliani. Sopra il post un semplice “GRACIAS!“, per rendere ancor più evidente la loro gratitudine nei confronti del classe ’90.

Peggio di cos’, per Benedetto, non poteva proprio andare…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA