Il sindacato dei calciatori stila la sua lista nera: “Non andate a giocare in quei campionati”. 7 paesi nel mirino

FIFPro, l’organizzazione sindacale che tutela i diritti di oltre 65mila calciatori professionisti in tutto il mondo, ha pubblicato una lista di campionati in cui i giocatori farebbero bene a non trasferirsi a causa di continue e sistematiche violazioni contrattuali. Nella lista nera spicca la presenza di tre campionati europei.

La lista nera della FIFPro

Cina, Arabia Saudita, Algeria e Libia. Ma anche, e soprattutto Turchia, Romania e Grecia (Super League 2). Sono questi i paesi presenti nella lista nera stilata da FIFPro per lanciare un avvertimento a quei calciatori che stanno valutando un trasferimento in quei campionati: “La FIFPro emette un avviso di trasferimento che sconsiglia ai calciatori professionisti di non firmare per club in Algeria, Cina, Grecia (Super League 2), Libia, Romania, Arabia Saudita e Turchia a causa di violazioni contrattuali sistematiche e diffuse in quei paesi“, si legge nella nota emanata dall’organizzazione.

La lista nera di FIFPro

Romania e Turchia

Andando nello specifico, FIFPro ha spiegato le motivazioni: “In Romania e Turchia, le violazioni contrattuali da parte di più club, inclusa l’inadempienza sul pagamento degli stipendi, rimangono un problema di vecchia data e ricorrente. L’elevato numero di club in Romania che avviano procedure concorsuali continua ad avere gravi conseguenze per i giocatori, spingendoli a procedure di insolvenza senza fine con poche o nessuna possibilità di ottenere alcun risarcimento“. Consigli da tenere ben a mente per i tanti italiani, calciatori ed allenatori, che giocano soprattutto nel campionato turco.

Pirlo

Grecia e gli altri

Nella seconda lega in Grecia – si legge ancora nella nota di FIFPro – i club spesso chiudono senza onorare i propri debiti. Il mancato pagamento degli stipendi è inoltre un problema ricorrente per i giocatori anche in Algeria, Cina e Arabia Saudita“. Caso particolare, e pericoloso, la Libia: “Per quanto riguarda la Libia, la FIFPro è sempre più preoccupata per il numero crescente di giocatori stranieri bloccati nel Paese perché i club si rifiutano di fornire la relativa documentazione per partire“. 

La lista nera è stata stilata: calciatore avvisato…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA